CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Giudici accoltellati a Perugia, Legnini: “Gesto di Rana è stato eroico”

Perugia Cronaca e Attualità Politica Città

Giudici accoltellati a Perugia, Legnini: “Gesto di Rana è stato eroico”

Redazione
Condividi

PERUGIA – A poco più di un mese dall’accoltellamento dei giudici Altrui e Rana e di un impiegato del Tribunale da parte di Roberto Ferracci, il vicepresidente del Consiglio superiore della Magistratura, Giovanni Legnini, si è recato nel capoluogo umbro per manifestare solidarietà ai due magistrati colpiti.

Punto di partenza “Ripartire da Perugia – è stato l’invito di Legnini, nel corso del suo intervento nell’aula Goretti della Corte d’Appello – per lanciare proposte e fare in modo che la percezione della sicurezza negli uffici giudiziari sia sempre più condivisa ed entri tra le priorità del nostro Paese”.

Rana eroe  Secondo Legnini “a Perugia c’ è una situazione straordinaria, eccezionale, senza eguali nel panorama degli uffici giudiziari italiani”. Riferendosi ai fatti del 25 settembre, il vicepresidente del Csm ha detto che Umberto Rana “simboleggia i valori di solidarietà e coraggio” perché salvando la vita alla collega Francesca Altrui ha compiuto un “atto di eroismo”.

Risolvere criticità “In questa città – ha sostenuto Legnini – le criticità sono note e il fatto che gli uffici giudiziari siano dislocati in sette o otto edifici diversi crea disfunzioni, inefficenze, problemi, e determina un’insicurezza che va sanata”.

Apprezzamento “Dobbiamo apprezzare il fatto che il ministero in questi anni – ha concluso Legnini – ha accresciuto notevolmente gli investimenti nell’ edilizia, nella tecnologia e nel personale, però occorre dire che il nostro Paese ha bisogno di un piano straordinario per l’edilizia giudiziaria per porre il problema dell’ efficienza dei servizi e della sicurezza degli uffici tra le priorità. Non c’ è un altro luogo pubblico dove si scaricano tante tensioni e conflitti come in quelli giudiziari”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere