CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Giro del centenario, presentata ufficialmente la crono del Sagrantino

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Città

Giro del centenario, presentata ufficialmente la crono del Sagrantino

Alessandro Minestrini
Condividi

Un momento della presentazione del Giro 2017

MILANO – Presentazione in grande stile per l’edizione numero cento del Giro d’Italia, che si è tenuta nel pomeriggio del 25 ottobre a Milano, presso il Palazzo del Ghiaccio. E’ stata quindi anche l’occasione per svelare al grande pubblico la crono del Sagrantino, da Foligno a Montefalco, in programma il 16 maggio del prossimo anno. Accompagnata da un lunghissimo applauso da parte dei presenti in sala, la crono è stata così presentata da Mauro Vegni, numero uno del Giro e delle altre corse organizzate da Rcs: “Quello delle crono dedicate ai vini è un format che da qualche anno abbiamo preso come modello. Quella della prossima edizione, sarà dedicata al Sagrantino, uno dei vini più importanti e apprezzati al mondo. Attraverso un’eccellenza com’è il Giro, vogliamo far conoscere a tutto il pianeta eccellenze di questo tipo”. Inoltre Vegni ha anticipato che la giornata precedente la crono umbra, in occasione del primo riposo del gruppo, i corridori si recheranno nelle zone colpite dal sisma del 24 agosto per portare alle popolazioni il loro sostegno. E’ poi giunto il commento di Vincenzo Nibali, vincitore del Giro 2016, sul palco della presentazione insieme al suo ex compagno di squadra Fabio Aru. “Si tratta di una crono molto difficile e ben articolata – ha detto il campione siciliano – per ora, vista la sua durezza, non voglio fare previsioni”.

Esulta Amilcare Pambuffetti, presidente del Consorzio Tutela Vini Montefalco, oggi a Milano insieme al sindaci di Foligno e Montefalco, Mismetti e Tesei. “Le ‘nozze rosa’ tra il centenario del giro e il 25esimo anniversario della Docg Montefalco Sagrantino costituiscono un traguardo di grande simbolismo e valore per il nostro territorio – ha affermato Pambuffetti– Dal 1992, insieme ai produttori e alle istituzioni, abbiamo intrapreso un percorso a tappe per l’affermazione dei tratti identitari che oggi contraddistinguono i nostri vini sulla scena nazionale ed internazionale. Siamo arrivati fin qui con un lavoro di squadra che ha lanciato il Sagrantino in volata verso la celebrazione di questa ricorrenza”. “La cultura del vino rappresenta uno dei linguaggi più suggestivi per promuovere un territorio. E’ espressione non solo di un’eccellenza produttiva ma anche delle sue peculiarità artistiche e culturali – ha spiegato la prima cittadina di Montefalco, Donatella Tesei – Questa crono per noi ha un valore ancor più importante perché è legata ai luoghi di San Francesco: da Foligno, città nella quale si è spogliato delle sue vesti da ricco, al Pian D’Arca (Bevagna) in cui parlò con gli uccelli, fino alla piazza Comunale di Montefalco, a pochi metri dal Complesso Museale di San Francesco in cui Gozzoli dipinse proprio la vita di San Francesco d’Assisi ”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere