CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Giovani, lavoro, emergenza educativa e sociale. Se ne parla a Perugia

Perugia Cronaca e Attualità Extra Città

Giovani, lavoro, emergenza educativa e sociale. Se ne parla a Perugia

Redazione
Condividi

PERUGIA – Si terrà giovedì 12 gennaio (dalle ore 15 alle ore 18), alla Sala dei Notari di Perugia, il Convegno Per il rilancio della Formazione Professionale organizzato dalla Federazione Nazionale CNOS FAP e dai centri di formazione professionale dell’Umbria, Perugia-Foligno-Marsciano, col patrocinio della Regione Umbria e del Comune di Perugia.

L’obiettivo – si legge in una nota degli organizzatori – è quello di ridare dignità anche in Umbria ai percorsi triennali dei centri di formazione professionale, subito dopo la terza media, come alternativa ai percorsi scolastici, per conseguire una qualifica professionale di buon livello che faciliti l’accesso al lavoro. Già oggi le percentuali di chi trova lavoro dopo tante attività di laboratorio e stage prolungati presso aziende è alta. Il saper fare è importante come il solo sapere, c’è una intelligenza nelle mani, il lavoro può essere via per un apprendimento di qualità, come la recente legge dell’apprendistato nel sistema duale afferma.

Il convegno si richiama esplicitamente alla figura di San Giovanni Bosco e al suo metodo educativo espresso nelle scuole professionali, oratori e centri scolastici dei Salesiani in 130 nazioni del mondo. Autore del primo contratto per gli apprendisti nel 1852, per questo ne è patrono, a loro come parte importante della società si rivolge.

Interventi e svolgimento  – Dopo i saluti di Andrea Romizi, sindaco di Perugia, Nando  Mismetti, sindaco di Foligno e presidente della Provincia, Franco Moriconi, Magnifico Rettore Unipg e Giovanni Paciullo, dell’Unistrapg, sarà l’assessore alla Istruzione e Formazione Professionale della Regione Antonio Bartolini ad introdurre il tema. Centrale sarà l’intervento dell’Onorevole Luigi Bobba, sottosegretario del Ministero del Lavoro sul “duale” come via per valorizzare i percorsi triennali. Giuseppe Cioffi di Confindustria presenterà le richieste delle imprese. Il costituzionalista Giulio M.Salerno parlerà dei problemi rimasti aperti nel settore dopo il referendum. Il dibattito, moderato dallo  psicologo Filippo Pergola, lancerà poi la proposta nuova (“il lavoro buono”) degli Enti di Formazione Professionale da parte del docente di sociologia Dario E. Nicoli, cui seguirà una testimonianza del Cardinale Gualtiero Bassetti. Eugenio Gotti, esperto di politiche per  la formazione e il lavoro, analizzerà le varie modalità di IeFP nelle Regioni. Chiuderà, con l’intervento Verso il futuro?, la  presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere