CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Giornalisti stranieri alla scoperta del narnese-amerino. E a Lugnano concerto per i terremotati

Eventi Cultura e Spettacolo Narni Orvieto Amelia Extra Varie

Giornalisti stranieri alla scoperta del narnese-amerino. E a Lugnano concerto per i terremotati

Redazione
Condividi

LUGNANO IN TEVERINA – Alla scoperta delle bellezze dell’Umbria meridionale, in particolare della zona del narnese-amerino-orvietano, in due giorni intensi. DEcine di giornalisti da tutto il mondo sono attesi fra l’8 e il 9 aprile per il ‘Tour alla scoperta delle terre dell’infinito’, un viaggio-studio che partirà dal polo museale di Amelia per poi toccare gran parte dei loughi simbolo del comprensorio.

Il tour. Organizzato da ItalyHeart insieme al Polo Museale Scuderia Traguardo, con la collaborazione delle amministrazioni comunali coinvolte, l’evento è aperto ovviamente anche alle realtà italiane, che si ritroveranno sabato 8 aprile alle ore 10.30 presso la struttura amerina. Sarà un viaggio fra i luoghi, ma anche fra i sapori del comprensorio. Dopo il museo (a bordo di una auto d’epoca) è prevista la visita ad una ditta di tartufi, quindi il trasferimento alla Rocca Albornoz di Narni, con transito nel centro storico, alla scoperta delle bellezze medievali. Da lì trasferimento in una azienda olivicola e zootecnica di San Liberato, e la visita ad una cantina.

Poi sarà la volta dell’amerino: Giove, con il castello e il Borgo; Lugnano in Teverina con la chiesa Collegiata del XII secolo e la scoperta dell’epoca romanica, la visita alla collezione mondiale di olivi che ha reso celebre il Paese e l’adozione di un’olivo; Alviano con la sua Fortezza e l’epoca rinascimentale, alla scoperta dei Capitani di Ventura con in testa Bartolomeo d’Alviano, l’Oasi naturalistica e il museo della civiltà contadina; quindi Guardea e la spiritualità francescana con la Grotta del Poverello e l’eremo di Santa Illuminata e il castello di Poggio; poi Montecchio con i suoi oliveti. La cena con degustazione di prodotti tipici a Palazzo Venturelli di Amelia vedrà protagonisti i sindaci dei territori coinvolti.

Domenica. Il giorno dopo si parte da Amelia: torre civica e cattedrale, cisterne romane, teatro sociale, museo archeologico e pinacoteca Edilberto Rosa con la statua bronzea del  Germanico e il quadro ‘La bellezza del mondo’; quindi  l’incontro con i produttori al chiostro del Palazzo Boccarini e dopo pranzo il frantoio Italyheart. A seguire la visita alle fornaci di laterizi del castello di Fornole e cenni alla foresta fossile di Dunarobba di Avigliano che concluderanno il tour.

 Concerto solidale. Sganciato da questo evento, domenica 9 alle 17.15 a Lugnano in Teverina, allo Spazio Fabbrica si terrà un concerto benefico per le zone terremotate, alla presenza del presidente dei Borghi più belli d’Italia Fiorello Primi, che è anche batterista di un gruppo, la Trasimeno Clearwater Revival. E per l’occasione si esibirà anche un altro personaggio locale con la passione per la musica, Alessandro Dimiziani, capogruppo di maggioranza al comune di Lugnano in Teverina: “Dimostriamo riempendo il Teatro Spazio Fabbrica il nostro spirito solidale verso i nostri fratelli umbri che si trovano ancora tra mille difficoltà a vivere una grande situazione di disagio”, dicono gli organizzatori dell’evento.

 

 

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere