CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Giornalismo, è morto Jengo direttore della sede Rai di Toscana e Umbria

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Extra

Giornalismo, è morto Jengo direttore della sede Rai di Toscana e Umbria

Redazione
Condividi

Andrea Jengo
PERUGIA – È morto Andrea Jengo, 65 anni, direttore della sede Rai della Toscana e dell’Umbria. A darne notizia l’Associazione stampa della Toscana il cui presidente Sandro Bennucci e organismi dirigenti esprimono alla moglie Emilia, alla figlia, ai colleghi e ai dipendenti Rai della Toscana sentite condoglianze, partecipando al loro dolore. Jengo, secondo quanto appreso, è morto a Roma, in ospedale: i funerali si terranno il 14 novembre ad Assisi dove risiedeva. Jengo, ricorda l’Ast, era “da molti anni a Firenze” ed “è sempre stato molto vicino alla città e alle istituzioni per le mille iniziative promosse e ospitate con il patrocinio della Rai.

 

Amico Per quanto riguarda il sindacato dei giornalisti “Jengo è sempre stato un amico sincero, manifestando grande sensibilità non solo per i seminari di formazione, ma anche per tutto quello che riguarda la nostra professione: fu fra i promotori dell’idea di intitolare il mitico studio C della sede Rai a Paola Nappi, collega che si ammalò durante i servizi dal Giglio sulla Concordia e che morì dopo non breve agonia. Lo ricordiamo anche fra i più attivi, tre anni fa, nelle celebrazioni del cinquantesimo anniversario dell’alluvione di Firenze”.  Cordoglio per la morte di Jengo è stato espresso anche dalla presidente della Regione Donatella Tesei.

Conticelli Il presidente dell’Ordine dei giornalisti dell’Umbria Roberto Conticelli, anche a nome dei colleghi consiglieri, esprime cordoglio e vicinanza alla famiglia e ai colleghi e dipendenti della sede Rai di Perugia e della Toscana per la scomparsa di Andrea Jengo. “Con Andrea abbiamo lavorato per anni in tante iniziative – afferma il presidente Conticelli – che hanno arricchito il mondo del giornalismo dei nostri territori. Lo ricordo attivo e propositivo, sempre vicino ad ogni istanza del settore. Piango la scomparsa di un amico”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere