CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Genitori senza soldi e con la figlia malata: “Grazie alla Polizia stradale e a chi ci ha aiutato”

Cronaca e Attualità Terni

Genitori senza soldi e con la figlia malata: “Grazie alla Polizia stradale e a chi ci ha aiutato”

Redazione
Condividi
Agenti della Polizia stradale
Agenti della Polizia stradale

TERNI – “Grazie alla polizia stradale e a chiunque chi ha aiutato”. Gara di solidarietà da tutta Italia per la famiglia che il 25 aprile scorso era stata aiutata dagli agenti della sottosezione di Orvieto mentre era in grave difficoltà lungo l’A1. Gli uomini del comandante Stefano Spagnoli, infatti, erano intervenuti nell’area di servizio di Fabro Est a seguito di diverse segnalazioni di automobilisti e camionisti in transito che segnalavano la presenza di una famiglia, genitori con due figlie piccole, in preda a crisi di pianto.

Scena Quando i poliziotti li hanno raggiunto, il papà della famiglia, uno straniero che da molti anni vive e lavora in Italia, ha spiegato che non avevano più i soldi per fare il rifornimento di benzina necessario a raggiungere il Trentino, dove la più grande delle bimbe, che ha appena quattro anni, doveva essere sottoposta ad una visita ematoncologica. Gli agenti hanno, quindi, organizzato una colletta lampo e aiutato i quattro a rifocillarsi e al carburante per garantirgli l’arrivo in ospedale. Enorme la solidarietà che la vicenda della famiglia ha suscitato nella collettività. “Stamani – ha riferito  Spagnoli – la famiglia ha inviato, via mail, i più sentiti ringraziamenti nei confronti della stessa polizia di Stato, oltre che delle numerosissime persone di buon cuore che da tutta Italia hanno manifestato concretamente la loro solidarietà e sostegno attraverso gli aiuti fatti pervenire. Sarete sempre nei nostri cuori”.  “Credo che, per un poliziotto – commenta Spagnoli – non esista remunerazione più ricca di queste parole”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere