CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Fuga da film col furgone carico di pesce dell’amico: fermato a Terni

Cronaca e Attualità Terni

Fuga da film col furgone carico di pesce dell’amico: fermato a Terni

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Una vicenda quasi cinematografica, che si è svolta lungo le strade umbre e si è conclusa con il recupero della refurtiva da parte della Polizia di Terni. E che refurtiva: un carico di pesce, oltre 8000 euro in contanti e lo stesso furgone che trasportava la merce. Il tutto comincia nel ravennate, a Conselice da dove due napoletani, uno di 55 e uno di 36 anni, erano giunti da Napoli con 10000 euro per  comperare del pesce fresco da riportare nel capoluogo.

Ma giunti in una area di servizio vicino Cesena, approfittando di una sosta, il passeggero cinquantacinquenne si è messo alla guida del furgone carico di pesce fresco e si è dileguato, lasciando a terra il malcapitato compagno di viaggio, proprietario del furgone. Il primo, grazie ad un conoscente nell’area di servizio ha chiamato la Polizia, ed ha atteso l’arrivo della pattuglia del Commissariato di Polizia di Cesena che dopo averlo identificato, che lo ha identificato insieme al soccorritore che, nel frattempo, gli aveva offerto un passaggio fino a Napoli con la propria auto.

polizia-terni-sequestroIncontro fugace. Nel frattempo l’autore del furto si era messo in viaggio ed aveva raggiunto Città di Castello: è proprio durante il viaggio verso Napoli che il trentaseienne, dentro l’auto del soccorritore, incrocia il suo furgone, perdendone però subito le tracce per via della tanta neve che in questi giorni sta bloccando la E45. A Terni il secondo ‘incrocio’ e stavolta l’uomo riesce a contattare la Stradale di Terni.

Intervento. Immediato, scatta l’intervento: i poliziotti intercettano il cinquantacinquenne in fuga all’altezza di San Liberato e non senza difficoltà lo costringono a scendere. Dai controlli emerge anche che l’uomo era privo di patente, mai conseguita ed aveva a suo carico numerosi precedenti penali. E’ stato quindi denunciato per guida senza patente e ricettazione e gli venivano sequestrati 7850 euro in contanti (99 banconote da  50 euro e 145 banconote da 20), due telefoni cellulari nuovi ancora con imballo, auricolari e carica batterie, risultati acquistati a Mercato Saraceno (FC). Curiosa la risposta del fuggitivo, che alla domanda dei poliziotti sul perchè fosse scappato ha riferito che ” il proprietario del furgone, secondo il suo parere, non era in condizione di proseguire il viaggio per cui era ripartito da solo avendo il possesso delle chiavi consegnategli dal conoscente”. Il furgone è stato restituito al proprietario che con esso è tornato a Napoli insieme al carico di pesce.

 

Controlli immigrazione: un espulso.  Sono andati avanti per tutto il pomeriggio di ieri i controlli del territorio interforze, disposti dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza al fine di prevenire e contrastare l’immigrazione clandestina. Pattuglie e personale della Questura, insieme ai Carabinieri e alla Guardia di Finanza hanno passato al setaccio la città e la provincia, con particolare attenzione ai luoghi di aggregazione di cittadini stranieri, come gli internet point e locali pubblici.

Nel corso dell’attività, sono state identificate 111 persone, delle quali 8 sono risultate con precedenti di polizia e sono stati controllati 7 esercizi pubblici. Un cittadino del Ciad è stato espulso perché irregolare. Analoghi servizi verranno ripetuti sia a Terni, che ad Orvieto.

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere