CARICAMENTO

Scrivi per cercare



‘Francesco’s Ways’, nel 2016 raddoppiato il numero dei pellegrini

Perugia Cronaca e Attualità Assisi

‘Francesco’s Ways’, nel 2016 raddoppiato il numero dei pellegrini

Redazione
Condividi

PERUGIA – Un 2016 positivo e un 2017 che si annuncia in crescendo per il Consorzio Francesco’ Ways. Raddoppiano infatti nel 2016 le presenze dei pellegrini che hanno percorso la Via di Francesco rispetto al 2015.Numeri che consentono al Consorzio di crescere anche in termini economici. Durante l’assemblea dei soci il presidente, Monsignor Paolo Giulietti, ha illustrato i risultati ottenuti nell’esercizio 2016 e ha poi annunciato ai soci anche il raggiungimento della metà del fatturato dello scorso anno già nei primi tre mesi del 2017.

“Sono risultati importanti, che ci spingono a continuare nel lavoro che abbiamo intrapreso – spiega il direttore del Consorzio Francesco’s Ways Raffaella Rossi – soprattutto per ciò che riguarda i grandi eventi di promozione e lo sviluppo delle azioni di web marketing messe in atto per spingere l’azione commerciale sia in Italia che all’estero”.

Formazione e analisi dei risultati. Per comunicare ai soci la chiusura delle attività 2016 e le novità e i progetti per il 2017, il Consorzio si è avvalso di un format innovativo. L’assemblea dei soci è stata preceduta da una sessione formativa dedicata alle imprese associate condotta da Mario Romanelli di Travel Appeal, la startup che punta sull’innovazione e sul design di esperienze nel settore Travel.

Questo appuntamento incentrato sui temi della sentiment analysis e della valutazione dell’esperienza di viaggio è il primo di una serie di eventi dedicati alle imprese associate che hanno l’obiettivo di migliorare il prodotto offerto ai pellegrini e agli appassionati di cammini.

“Queste sessioni formative proseguiranno durante l’anno – spiega il direttore del Consorzio Raffaella Rossi. La maggior parte dei nostri soci è proprietario di piccole e piccolissime strutture chee sono per le più a gestione familiare, è fondamentale quindi che il Consorzio fornisca gli strumenti per rendere le imprese associate competitive, sviluppando al meglio i loro prodotti e servizi. I cammini non sono soltanto i percorsi, la loro manutenzione o la segnaletica ma sono, soprattutto, l’esperienza dell’accoglienza, l’ospitalità delle aziende ricettive, la risposta ai bisogni dei clienti e la capacità di migliorarsi in relazione ai cambiamenti repentini del mercato turistico”.

L’assemblea, che si è tenuta nella sede della Coldiretti di Perugia, ha infine approvato il bilancio 2016, che si è chiuso con un utile superiore a quello dell’anno precedente.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere