CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Fra Rimini e Ternana non s’ha proprio da giocare: gara sospesa per nebbia

Calcio Terni Sport Extra EVIDENZA2

Fra Rimini e Ternana non s’ha proprio da giocare: gara sospesa per nebbia

Emanuele Lombardini
Condividi

RIMINI (4-3-2-1): Nava; Bandini, Marchetti, Ferrani, Petti; Montanari, Alimi; Arlotti, Candido, Simoncelli; Volpe. A disp.: De Angelis, Brighi, Venturini, Cavallari, Viti, Variola, Danso, Guiebre, Badje, Cicarevic, Buonaventura, Cecconi. All: Acori.
TERNANA (4-3-3): Iannarilli; Fazio, Gasparetto, Lopez, Giraudo; Altobelli, Callegari, Pobega; Frediani, Marilungo, Bifulco. A disp:: Gagno, Vitali, Diakité, Bergamelli, Mazzarani, Filipponi, Cori, Furlan, Butic. All: De Canio.
ARBITRO: De Santis di Lecce (assistenti: Rotondale-Pizzi)
NOTE: Giornata fredda, molta nebbia, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori 2000 circa. Ammoniti: Calci d’angolo: 1-1 Recupero pt st. Gara sospesa per nebbia per  45′ all’altezza del 18’pt e poi definitivamente.

RIMINI – La maledizione di Rimini-Ternana continua: dopo l’andata giocata solo al terzo tentativo, anche la gara di ritorno è funestata. La partita infatti è stata sospesa al 1ì minuto per la fitta nebbia alta sin dall’inizio della partita sullo stadio Romeo Neri.

Per tre volte i giocatori della Ternana hanno chiesto al direttore di gara la sospensione della partita per la scarsa visibilità e l’arbitro accoglie la richiesta, mandando le squadre negli spogliatoi.

Le scelte. De Canio conferma la difesa vista col Teramo, con Diakitè che parte dalla panchina e Lopez centrale, con Callegari a centrocampo al posto dell’infortunato Defendi. Nel Rimini Bandini confermato in difesa con Arlotti che rientra nel ruolo di trequartista.

Le azioni. La nebbia, come è evidente, consente poco o nulla. Il Rimini ci prova due volte dalla distanza, prima con Montanari poi con Bandini, trovando  Iannarilli pronto alla parata. Al 15′ ancora Montanari manda alto di poco, poi ci prova Frediani ma il suo tiro e deviato, quindi la sospensione. Il signor De Santis aspetta prima 10 minuti, poi tutto l’equivalente del primo tempo per controllare la visibilità. Poi fa un giro con i due capitani Fazio ed Arlotti e constata la visibilità nulla: gara sospesa in via definitiva.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere