CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Fornitura pasti e trasporti per zone del sisma, indagati anche Bianconi e Alemanno

EVIDENZA Foligno Spoleto

Fornitura pasti e trasporti per zone del sisma, indagati anche Bianconi e Alemanno

Redazione
Condividi
Il tribunale di Spoleto
Il tribunale di Spoleto

SPOLETO – Le procedure per l’affidamento del servizio di erogazione dei pasti ai terremotati e quelle per il trasporto pubblico scolastico a Norcia sono al centro di un’indagine della procura della Repubblica di Spoleto. Otto gli avvisi di garanzia che mercoledì mattina sono stati notificati a funzionari del Comune e amministratori della società Sporting Hotel Salicone della famiglia Bianconi. Tra gli indagati anche il sindaco Nicola Alemanno e il consigliere regionale Vincenzo Bianconi, quest’ultimo in qualità di rappresentante della società. I reati contesti sono “abuso d’ufficio e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente.

Bianconi  “Oggi – ha scritto Bianconi  in un post – ho ricevuto il primo avviso di garanzia della mia vita. Per trasparenza e onestà verso la comunità tutta, ho sentito il dovere di condividerlo”. Il consigliere regionale si dice pronto a collaborare con gli inquirenti e certo che dalle indagini emergerà la sua correttezza e quella della sua famiglia.

Alemanno “In questi anni – dichiara il sindaco Alemanno all’Ansa – più volte siamo stati sollecitati dalla magistratura a fornire atti e documenti su varie procedure. Da parte nostra c’ è sempre stata la massima collaborazione e così sarà anche in questa vicenda. Ma non neghiamo che questa ennesima inchiesta ci appesantisce ulteriormente. Veniamo da anni molto complicati, il terremoto, la pandemia e sottoporre gli uffici del Comune a questo ulteriore banco di prova non è di aiuto”. “Ma come abbiamo fatto fino ad oggi – conclude – continueremo a lavorare con determinazione e serietà per il bene della città, certi del corretto operato in cui ci siamo sempre mossi e continueremo a farlo”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere