CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Football Americano: cuore e grinta Steelers, è semifinale playoff

Terni Sport Altri

Football Americano: cuore e grinta Steelers, è semifinale playoff

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Tanta gente sugli spalti, tifoserie che si sfidano per i cori, una ‘festa’ in sottofondo, un blackout a metà gara e qualche animo caldo. Chi era al campo dei Draghi a seguire Steelers-Minatori Cave, non s’è annoiato. Tutt’altro. Il risultato conferma quello delle prime due sfide stagionali, vincono cioè i gialloneri di Limongelli e Arcangeli (44-14), superlativi sino al blackout di cui poi diremo, che staccano il pass per le semifinali, da giocarsi sabato, di nuovo in casa.

La partita. Si gioca in un clima surreale. Nella club house del Terni Rugby, proprietario del campo, è in corso una festa, quindi c’è la musica a tutto volume, che dal campo forse si percepisce meno, ma che dagli spalti è nitida. Difficile anche sentire le chiamate dell’arbitro.  Parte avanti la formazione di Annoscia ma alla prima occasione gli Steelers sfondano: Sutera scappa via e mette in touchdown, con Poletti che trasforma. Poco dopo concedono il bis: segna il giovanissimo Francesco Varriale e ancora una volta la scelta è per il calcio aggiuntivo, che va  a buon fine.

Gli Steelers sono un rullo nel primo quarto, coi biancazzurri che accusano il colpo: va a segno anche Cocchi, con il terzo calcio aggiuntivo trasformato da Poletti. Si cambia campo i Minatori – che si erano visti annullare un touchdown nella prima frazione – provano a guadagnare un pò di campo. Hanno un paio di buone giocate, che non vanno a segno. Ci riesce invece, Dayan Almeida un attimo prima che saltino le luci. Colpa del sovraccarico di corrente, che fa andare in tilt i neon dell’impianto. Ci vuole mezzora prima che le luci si riaccendano completamente in  modo da consentire la ripresa e come è evidente, la partita non è più la stessa, perchè la concentrazione è tutta da ritrovare. Si riprende con il calcio aggiuntivo trasformato da Poletti, ma gli Steelers faticano a ritrovarsi e così sul finale di tempo Ilardi si guadagna il touchdown, con annesso calcio aggiuntivo trasformato, che premia gli sforzi dei Minatori, bravi a tenere il campo.

Ripresa. Ultimi due quarti tesissimi e parecchio fallosi: volano diverse flags (il fazzoletto giallo che l’arbitro centrale lancia in terra per segnalare una infrazione da punire) e sugli spalti si accende un piccolo parapiglia – non fra tifoserie, bensì dovuto a una espressione scomposta pronunciata (verso il direttore di gara!) – gli Steelers piano piano si ricompattano. Vedono sfumare l’occasione di un touchdown perchè la palla sfugge di mano nella corsa verso la end zone, subito dopo vanno a segno con Cocchi, scegliendo però la giocata secca dalle due yard che Almeida realizza. Azione fotocopia con Dominici in touchdown e Cocchi a capitalizzare in apertura la giocata dalle due yard. La quarta frazione vede i Minatori a testa bassa a caccia della rimonta. Trovano un touchdown sul filo (gli arbitri ci mettono un pò a decidere) con Biello e annessa trasformazione aggiuntiva. Poi provano a spingere sul gas, ma è tardi e gli Steelers chiudono in controllo

La sfida Eagles Salerno- White Tigers Massa dirà chi farà visita sabato prossimo agli Steelers, in una semifinale che si preannuncia infuocatissima.

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere