CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Fondazione Cr Perugia, completato il Comitato d’indirizzo: i nomi

Economia ed Imprese Perugia

Fondazione Cr Perugia, completato il Comitato d’indirizzo: i nomi

Redazione economia
Condividi
La sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia
La sede della Fondazione

PERUGIA – Venerdì l’assemblea della Fondazione Cassa di risparmio di Perugia ha individuato gli ultimi dieci nomi che comporranno, per i prossimi quattro anni, il Comitato di indirizzo dell’ente, importante snodo del potere politico-economico regionale. Come da statuto, questi ultimi dieci devono essere scelti «preferibilmente» tra i soci, che sono in tutto 98 (25 ne sono stati indicati a dicembre, non senza polemiche): i nomi sono quelli di Camillo Bacchi, Nicola Bastioni, Alcide Casini, Ernesto Cesaretti, Cristina Colaiacovo, Francesco Depretis, Lucio Lupini, Matteo Minelli, Daniela Monni e Mario Rampini. Tra questi, con tutta probabilità, ci sarà il successore di Bianconi. Il comitato riveste un ruolo strategico perché, tra gli altri compiti, individua i settori sui quali intervenire coi finanziamenti, approva il bilancio e nomina gli otto membri del cda, il cui presidente coincide con quello del comitato.

Il Comitato I nomi votati venerdì si aggiungono a quelli, indicati da istituzioni locali, ordini professionali ed enti, individuati all’inizio di marzo, ovvero l’imprenditore del vino Marco Caprai per la Regione, Luca Galletti e Daniele Moretti per il Comune di Perugia, l’artista Maurizio Rubboli Tittarelli per il Comune di Gualdo Tadino, per la Camera di commercio di Perugia Francesca Benedetti, Andrea Capaccioni per l’Università degli studi, per la Stranieri Stefania Spina, per la Diocesi Simonetta Cesarini, per l’Ordine dei medici c’è l’endocrinologo Valerio Sgrelli e per quello dei notai Marco Carbonari.

Tags: