CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Foligno, adesso il centrosinistra prova la strada-formula della lista civica

Foligno Spoleto Politica

Foligno, adesso il centrosinistra prova la strada-formula della lista civica

Redazione politica
Condividi

Un momento dell'incontro
FOLIGNO – Esperimenti e lavori in corso. E così oltre trecento persone al primo appuntamento di Foligno 2030, che ambisce a portare “il proprio contributo di entusiasmo, idee e proposte alle prossime elezioni amministrative”. E’ il primo passo verso la formazione di una lista civica? Tutto da scoprire ma i tempi per l’individuazione di un candidato a sindaco stringono.

Presenti Non c’era il sindaco uscente Nando Mismetti ma non era pochi gli esponenti Pd presenti nella sala all’auditorium Santa Caterina: dal vicesindaco Rita Barbetti, gli assessori Giovanni Patriarchi e Graziano Angeli, ma anche l’assessore regionale alla sanità Luca Barberini, il collaboratore della presidente della Regione Marini Joseph Flagiello e il segretario locale del Pd, Andrea Schoen.

Società civile Insieme a loro diversi rappresentanti della società civile, alcuni esponenti del mondo cattolico e diversi quarantenni che hanno risposto alla chiamata di Foligno 2030 per “costruire – si legge in una nota stampa – una piattaforma programmatica indipendente, innovativa e in grado di generare una nuova idea di città e di sviluppo”. A dare respiro europeo il contributo di Joan Subirats, assessore alla cultura di Barcellona, ma numerosi sono stati gli interventi anche dal pubblico su «turismo, cultura, ambiente, ma anche sviluppo, rinascimento dell’artigianato e intergrazione». Coordinate che saranno alla base del “manifesto” di Foligno 2030, ma assetto e peso sono tutte da ponderare. Il tempo stringe.

Tags: