CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Foligno, figlio espulso, mamma scavalca la recinzione per farsi giustizia

Sport Foligno Spoleto

Foligno, figlio espulso, mamma scavalca la recinzione per farsi giustizia

Redazione sportiva
Condividi

FOLIGNO– Una vicenda ai limiti dell’assurdo, o forse no dopo quello che abbiamo visto in queste ore. Succede a Foligno durante Vis Foligno-San Luca, giocata allo stadio Enzo Blasone, campionato di Prima Categoria. Una serie di scontri in campo porta al cartellino rosso per il numero 10 del San Luca, espulso per una testata che era soltanto l’ultimo atto di quanto era appena successo. L’arbitro, il signor Arcese di Perugia sanziona appunto soltanto questa precisa azione. Per la mamma del calciatore espulso, una ingiustizia. Per questo motivo, decide di saltare la recinzione ed entra in campo.

Si dirige verso la panchina della Vis e chiede di poter parlare con il giocatore colpito dal figlio. Al rifiuto e all’invito ad andarsene da una zona interedetta al pubblico la donna ha risposto con la volontà di restare e la nuova richiesta di parlare col giocatore. C’è voluta molta diplomazia per far si che la donna venisse ricondotta – accompagnata –  sugli spalti.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere