CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Foligno, ex Zuccherificio: Coop investe 70 milioni per 150 posti di lavoro

Economia ed Imprese Foligno Spoleto Extra EVIDENZA2

Foligno, ex Zuccherificio: Coop investe 70 milioni per 150 posti di lavoro

Redazione economia
Condividi

Un momento della conferenza stampa
FOLIGNO – Settanta milioni di investimento e 150 posti di lavoro. Sono gli effetti previsti dall’accordo tra Coop Centro Italia e il Comune di Foligno per il recupero dell’area dell’ex Zuccherificio di Foligno, su cui il 7 febbraio scorso il consiglio comunale ha dato il via libera, ma che riguarda anche la Buca di Prato Smeraldo e l’area I Cipressi dell’ex Sansificio. Le coordinate del maxi investimento, che potrebbe cambiare il volto della città, sono state indicate in municipio dal sindaco Nando Mismetti e soprattutto dal presidente di Coop Antonio Bomarsi, chiamato a depositare il progetto di sub comparto (è esclusa dalla partita la proprietà dei Magazzini Gabrielli), entro 45 giorni dal via libera della massima assise.

 

Investimento In particolare, sull’area è stato diminuito il carico urbanistico per circa 10 mila mq, che Coop ha accettato di delocalizzare nell’area dell’ex Sansificio, dove sorgerà un parco commerciale. In questo senso nell’area dell’ex Zuccherificio verranno realizzato un supermercato, una struttura non alimentare, un centro residenziale su cui Coop ha rinunciato a 3.300 mq e un altro direzionale, oltre a una struttura ricettiva che sorgerebbe nei fabbricati della distilleria e della falegnameria. L’operazione da 70 milioni di euro, tra iter amministrativo e cantiere, dovrebbe arrivare a conclusione in quattro anni: “Siamo contenti di questo accordo che – ha detto Bomarsi in municipio – ridisegna il nostro impegno con una ridistribuzione moderna e supera lo stallo seppur con fatica, ma sulla base delle esigenze manifestate dall’amministrazione comunale, che chiedeva meno cubature» sull’area dell’ex Zuccherificio. Bomarsi ha poi fatto notare che «con questo accordo si sta andando verso il superamento di una partita che poteva vedere il comune soccombente”.

Accordo Coop-Comune Presentato il progetto di sub comparto, ossia di un’area più piccola a quella dell’Ambito “Il Campus”, mancando la proprietà dei Magazzini Gabrielli, si dovrà arrivare ad approvazione del consiglio comunale entro nove mesi. A quel punto si potrà procedere alla sottoscrizione della convenzione urbanistica integrativa, comprensiva di variante per la quale il consiglio comunale avrà ulteriori dodici mesi di tempo. Nel frattempo Coop Centro Italia avrà due anni di tempo per presentare una proposta progettuale per la zona dell’ex Sansificio, dove sorgerebbe un nuovo parco commerciale. Al fianco di Bomarsi il sindaco Mismetti che, prima, respinge le accuse arrivate dall’opposizione, “perché – dice – non siamo per niente di fronte a una polpetta avvelenata, bensì a un accordo importante per la città, che apre opportunità per il recupero di due aree degradate, risolvendo anche l’annoso problema della Buca di Prato Smeraldo»; e, poi, evidenzia come l’intesa a due Comune-Coop «riapre anche al progetto del Parco delle Arti e della Scienza nell’area dell’ex Zuccherificio e magari – ha detto Mismetti – anche alla nuova scuola Mameli, che da 50 anni si trova in un prefabbricato”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere