CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Foligno, Daspo a cinque clochard. Zuccarini: “Non è per colpire i poveri”

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto

Foligno, Daspo a cinque clochard. Zuccarini: “Non è per colpire i poveri”

Redazione politica
Condividi

Stefano Zuccarini

FOLIGNO –  Il Daspo urbano che è stato disposto dal sindaco di Foligno ha colpito cinque clochard, cacciati dopo i controlli della Polizia e questo ha provocato parecchie polemiche. Zuccarini, il sindaco folignate, è stato accusato di voler attaccare i poveri con la scusa del decoro urbano e così lui risponde: “Il Daspo urbano non è contro i senzatetto, ma contro le presenze moleste e coi 34 controlli compiuti dalla polizia locale abbiamo risolto positivamente alcune situazioni segnalate dai cittadini, come in via Oslavia, all’ospedale o nella zona del cimitero”

Parlando dei cinque clochard cacciati dalle zone dove sono state trovate spiega che “Non mi va di fare lo sceriffo, sono dispiaciuto umanamente, a loro è stato chiesto se avevano bisogno di aiuto ma lo hanno rifiutato. Arrivavano da Santa Maria degli Angeli ed erano diretti a Spoleto, ma sono residenti in altri Comuni italiani e quindi i nostri servizi sociali non sarebbero potuti intervenire. Ad ogni modo chi troverà illegittima l’ordinanza la può impugnare”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere