CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Foconi leggendario: il fiorettista ternano è Campione del Mondo anche a squadre

EVIDENZA Terni Sport Altri Extra

Foconi leggendario: il fiorettista ternano è Campione del Mondo anche a squadre

Redazione sportiva
Condividi

La gioia dei fiorettisti azzurri

TERNI– Straordinario bis di Alessio Foconi, che torna dai mondiali di Wuxi in Cina con due medaglie d’oro: dopo lo strepitoso successo nella gara individuale, il fiorettista vince il titolo di Campione del Mondo anche nella gara a squadre, un titolo che a livello di squadra lItalia riconferma. Vittoria nell’ultima sfida contro gli Usa. Con lui in squadra il campione olimpico Daniele Garozzo, Giorgio Avola e Andrea Cassarà.

I fiorettisti azzurri approdano alla finale contro gli States grazie al netto successo, col punteggio di 45-30, contro la Corea del Sud:  dopo avere esordito ieri con il successo per 45-34 contro l’Australia, aveva battuto ai quarti per 45-23 la Polonia.

La finale Parte Cassarà, che ha rimpiazzato nella finale Avola infortunato, contro Massialas: 5-4 il primo assalto per l’Italia. Garozzo vs Imboden, vince l’americano con l’Italia che va 9-1. Foconi nella prima sfida trova Chmaley Watson: lo statunitense parte bene, poi Foconi mette a segno due stoccate, quindi parata e risposta di Watson, poi due volte Foconi che porta l’Italia prima sul pareggio e poi sul 15.14 dopo tre assalti. Cassarà contro Imboden, Italia sul 20-19, quindi Foconi contro Massialas, non c’è partita: il ternano porta sul 25-20 gli azzurri, sale poi Daniele Garozzo: 30-23 con grande prova del campione olimpico contro Watson.La sfida fra Foconi ed Imboden, il rivale storico dell’azzurro, vede l’americano provare as accorciare, ma Foconi resiste e l’Italia resta avanti di 7 stoccate: 35-28 a due asslalti dalla fine. Cassarà tiene botta contro Watson e manda Garozzo all’ultima sfida contro Massialas: 45-34 con l’Italia che si riconferma per la seconda volta di fila campione del mondo.

Un Foconi leggendario, che adesso più che mai diventa una speranza olimpica per Tokyo 2020, per continuare la tradizione italiana del fioretto vincente.

Due ori targati Circolo Scherma Terni per la gioia del presidente Alberto Tiberi: “Una grande Italia, nettamente più forte degli Usa in questa finale. Alessio ha fatto la differenza più volte. Quando ha portato la squadra sul +5 nel secondo assalto strepitoso contro Massialas. Ma soprattutto con il recupero nel primo assalto contro Chamley-Watson che ha acceso la miccia della squadra, partita poi come un treno. L’Italia ha battuto una squadra forte e conquistato un oro meraviglioso. Senza falsa modestia, devo dire che Alessio ha fatto la differenza”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere