CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Flavio e Gianluca, l’autopsia conferma la pista ‘tossica’: sono morti per insufficienza cardiaca. Lunedì i funerali in Duomo

EVIDENZA Perugia Terni Extra

Flavio e Gianluca, l’autopsia conferma la pista ‘tossica’: sono morti per insufficienza cardiaca. Lunedì i funerali in Duomo

Redazione
Condividi
Flavio Presuttari e Gianluca Alonzi
Flavio Presuttari e Gianluca Alonzi

PERUGIA – Nessun elemento in contrasto con l’ipotesi di morte a seguito dell’assunzione di un mix contentente sostanze stupefacenti. Il decesso, su due corpi sani, sarebbe però avvenuto esattamente per insufficienza cardiaca. Questo l’esito dell’autopsia effettuata a Perugia, all’ospedale Santa Maria della Misericordia sui corpi di Flavio Presuttari e Gianluca Alonzi, i ragazzi di 16 e 15 anni ternani, trovati morti martedì mattina nei propri letti dopo aver trascorso insieme la serata di lunedì.

Esami Presenti all’esame, duranto quattro ore,  il dottor Massimo Lancia, medico legale incaricato dall’autorità giudiziaria, ed in particolare dal pm Raffaele Pesiri, e la dottoressa Laura Paglicci Reattelli, consulente di parte incaricato dalla difesa del pusher Aldo Maria Romboli. Il perito di parte sottolinea però che  “la sola spiegazione relativa a metadone, per tutta una serie di elementi, non può essere ritenuta di per sé sufficientemente convincente”. Ora toccherà agli esami tossicologici fare chiarezza sulle esatte sostanze che hanno provocato il malore e la morte. I campioni biologici e gli organi prelevati dalle salme dei due ragazzi sono stati già consegnati al laboratorio di medicina legale di Perugia per le analisi che saranno svolte dalll’altro consulente incaricato dalla procura ternana, la dottoressa Paola Melai. Ci vorranno almeno due settimane per avere i risultati che saranno decisivi anche per la formulazione delle eventuali contestazioni da parte degli inquirenti.

Esequie I funerali si svolgeranno, in forma congiunta, lunedì 13 alle 15.30 in Duomo. L’ingresso sarà contingentato per rispettare le normative anti Covid del periodo ma anche all’esterno  sarà possibile seguire la messa.

 

 

Tags:
Articolo Precedente
Articolo Successivo

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo