CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Filarmonica Umbra, stagione al via con polemica: “Niente soldi dalla Regione”

Cultura e Spettacolo Varie

Filarmonica Umbra, stagione al via con polemica: “Niente soldi dalla Regione”

Redazione cultura
Condividi

TERNI – E’ stata presentata questa mattina la 45esima Stagione concertistica dell’associazione Filarmonica Umbra patrocinata dal comune di Terni e promossa dall’assessorato alla cultura che si svolgerà da ottobre a fine marzo al teatro Secci di Terni.
Dieci concerti più uno, presentato come anteprima ed inserito all’interno di Umbria Green festival, venerdì 4 ottobre: un vero spettacolo dal titolo “Gli eroi dell’ambiente”, scritto da Fulvio Pepe con Ilaria Falini e il Trio Metamorphosi (Mauro Loguercio violino, Francesco Pepicelli violoncello, Angelo Pepicelli, pianoforte). L’associazione celebrerà, con qualche mese di anticipo, due anniversari musicali importanti: i 100 anni dalla morte di Max Bruch ed i 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven, cui sarà dedicato un intero concerto. Tornerà la straordinaria Orchestra Sinfonica Abruzzese, ci saranno formazioni famose come l’ensemble Klezmerata Fiorentina, il Trio di Parma, il gruppo Anna Tifu Tango Quartet, il Quartetto Adorno. Tra i concerti segnalati, il progetto originale che vede, la prima volta in assoluto, l’esecuzione integrale della musica scritta da Bach per arco del violoncellista Mario Brunello.

Ospiti Verranno ospitati anche i solisti di fama internazionale: il pianista tedesco Herbert Schuch, ed il giovane pianista Aristo Sham, vincitori in due edizioni diverse, del Concorso Casagrande. Per le famiglie è stato pensato un calendario di incontri domenicali con le “Fiabe incantate” ed anche lo spettacolo musicale del “Magico Piccolo Principe” dell’attore e regista Bustric con il duo pianistico Paola Biondi e Debora Brunialti. Come negli anni passati, è confermata la sezione giovani. Alcuni concerti saranno introdotti da giovani e talentuosi musicisti: Gabriele Pirrotta e Aoi Nakamura, gli studenti del Liceo Musicale F. Angeloni, Elia Portarena, Eleonora Testa e Elisa Serva. Riproposta anche la formula di “Viaggi in musica” riservati ai soci, per assistere ad importanti avvenimenti musicali presso il Teatro dell’Opera di Roma e al San Carlo di Napoli. Rafforzata anche la collaborazione con le scuole attraverso spettacoli pensati per offrire un primo approccio alle rappresentazioni dal vivo con modalità accattivanti per il giovane pubblico mentre, arriva al decimo anno, il concorso Musicolorando dedicato agli studenti del territorio.

Niente soldi. Il presidente Angelo Pepicelli, durante la presentazione, ha puntato l’indice sull’azzeramento dei fondi da parte della regione: “Per il primo anno non abbiamo un contributo della Regione Umbria. Ciò è dovuto soprattutto ad una legge, la numero 17, che non privilegia in alcun modo le attività musicali e di spettacolo, riservando agli assestamenti di bilancio le briciole che rimangono. Mi auguro che i candidati presidente, ai quali abbiamo spedito una lettera aperta, vogliano prendere in considerazione una rivisitazione totale della legge che ci aiuti a programmare le attività dando fondi certi e magari privilegiando chi è già riconosciuto dal ministero, in particolare dal Fus, che ci finanzia in modo crescente ogni anno e chi tiene i bilanci a posto, noi lo facciamo da molti anni. Non ci aspettiamo regali dagli enti, ma un’attenzione particolare”.

Il costo dei biglietti è 12 euro per l’intero e 10 euro per il ridotto (spettatori oltre i 65 anni). Facilitazioni per tutti gli studenti fino a 25 anni (biglietto a 5 euro per i concerti e abbonamento a 25 euro). E’ possibile sottoscrivere l’abbonamento da mercoledì 9 ottobre presso il botteghino del Caos in via Campofregoso, 98. Per maggiori informazioni è possibile consultare la pagina www.filarmonica-umbra.com