CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Figuraccia Ternana in Coppa Italia: viene eliminata dal Trapani (0-1)

Calcio Terni Sport Extra EVIDENZA2

Figuraccia Ternana in Coppa Italia: viene eliminata dal Trapani (0-1)

Redazione sportiva
Condividi

TERNANA (3-5-2): Plizzari; Valjent (30’st Carretta), Marino, Signorini; Sernicola (13’st Ferretti), Varone (42’st Montalto), Paolucci, Defendi, Favalli; Tiscione, Albadoro. A disp.: Bleve, Meccariello, Di Sabatino, Canalicchio, Bordin, Zanon, Capitani, Di Paolantonio, Franchini. All. Pochesci.

TRAPANI (4-3-3): Marcone; Fazio, Pagliarulo, Silvestri, Visconti; Maracchi (35’st Aloi), Taugourdeau, Fornito; Ferretti, Murano (48’st Rizzo) Canotto (26’st Reginaldo). A disp.: Pacini, Ferrara, Bajic, Sparacello, Canino, Sammartano, Steffè, All.Calori

ARBITRO: Abbatista di Molfetta (assistenti Cangiano-Capaldo)

MARCATORI: 41′ st Murano

NOTE: Serata molto calda, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori  3000 circa. Ammoniti: Varone, Sernicola. Timeout al 30’pt  e 20’st per il caldo

TERNI –  Saranno anche – come dice Pochesci- giocatori che diventeranno importanti a fine campionato, per adesso sono quelli che hanno collezionato una figuraccia colossale contro un avversario di serie C. Al Liberati passa il Trapani 1-0 che  ora sfiderá il Torino. La Ternana, invece, sfiderá i fischi.

La partita. Senza Meccariello, che non ha recuperato, Pochesci sceglie Marino: va dunque in campo la stessa formazione che ha battuto l’Ebolitana. Subito Tiscione in evidenza: palla in mezzo per Sernicola che non aggancia. Al 16′ Defendi tenta la giocata di classe in rovrsciata, ma il tiro sbatte su un braccio di un difensore trapanese, che però le ha attaccate al corpo e dunque l’arbitro non sanziona. A seguire l’ex Gubbio  Ferretti impegna Plizzari. La squadra di Pochesci si muove bene a centrocampo, meno davanti, poi ci mette anche la sfortuna, perchè Valjent si fa male (problema al tendine): dentro Carretta.

Alla mezzora il primo vero tiro in porta, con Tiscione che chiama Marcone alla respinta d’istinto, poi timeout per il caldo. Fere pericolose solo su calcio franco, ma Tiscione manda alto il suo, mentre il trapanese Pagliarulo impegna Plizzari, che prima respinge a terra la punizione e poi neutralizza la ribattuta di Fornito.

Ripresa che parte nel segno del Trapani. Murano si smarca, entra in area e tira con Plizzari che para ancora a terra; a seguire Ferretti trova il varco giusto ma la mira è sbagliata. Quella di Paolucci dalla distanza, sempre su calcio franco, è migliore: la difesa respinge,Defendi ci prova in ribattuta e Marcone dice no.

Tira una brutta aria, nel senso che i siciliani crescono e i rossoverdi no, la mancanza di una punta vera è evidente. Dopo il secondo time out e un tentativo di Albadoro che va a vuoto di pochissimo, è ancora il Trapani pericoloso con Murano, Signorini evita il peggio. Al 33′ Varone sfiora il gol di testa su cross di Favalli, ma la Ternana – ammesso sia mai cominciata – finisce qui. Minuto 41: la difesa rossoverde prende un’imbucata e resta ferma, Murano scappa via sul filo del fuorigioco e batte Plizzari a tu per tu. Sipario. Festa siciliana. In casa rossoverde forse, servono piú concretezza, acquisti di peso, e meno slogan.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo