CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Festival del Giornalismo, presentata a Perugia la tredicesima edizione

Perugia Cronaca e Attualità Extra EVIDENZA2 Città

Festival del Giornalismo, presentata a Perugia la tredicesima edizione

Redazione
Condividi

Un panel del Festival della passata edizione

PERUGIA – Il vincitore del festival di Sanremo Mahmood, il presidente della Camera Roberto Fico, l’ astronauta Samantha Cristoforetti. Poi il figlio di Daphne Caruana Galizia, il procuratore nazionale antimafia Cafiero De Raho, il fondatore della ong Open Arms. Sono solo alcuni (oltre a tanti giornalisti da tutto il mondo) degli ospiti del Festival internazionale del giornalismo di Perugia, una delle kermesse dedicate all’ informazione più importanti al mondo, che torna nel capoluogo umbro dal 3 al 7 aprile.

Argomenti Libertà di stampa e disinformazione, cambiamento climatico e migrazioni, nuove tecnologie e giornalismo investigativo saranno tra i temi al centro di cinque giorni di oltre 300 eventi tra tavole rotonde, interviste, workshop e presentazioni con 600 speaker e 128 volontari provenienti da 19 paesi diversi. L’edizione 2019, la tredicesima, è stata presentata all’ hotel Brufani di Perugia dai fondatori Arianna Ciccone e Chris Potter, con la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini e il sindaco di Perugia, Andrea Romizi.

Fondi Il festival quest’anno ha ricevuto una donazione di 250mila dollari da Craig Newmark, filantropo americano che sostiene diverse media organizations, che per la prima volta ha deciso di finanziare un evento sul giornalismo al di fuori dagli Stati Uniti; mentre main sponsor saranno ancora una volta Facebook e Google.

Informazione tramite social “Il nostro focus sarà su come i giornalisti possono contribuire a creare comunità informate su Facebook”, ha annunciato in collegamento Skype Livia Iacolare, responsabile per le Media Partnerships di Facebook Italia. “Un anno dopo il lancio di Google news initiative torniamo a sostenere il festival di Perugia per il sesto anno consecutivo – ha affermato Matt Cook, Head of partnership and Training di Google news lab – terremo una serie di workshop per aiutare i giornalisti a sfruttare al massimo gli strumenti digitali”. Uno dei risultati raggiunti dal festival, per la Ciccone, e’ la quasi parità di genere tra gli speaker: “Il 49% saranno donne, l’ obiettivo e’ arrivare al 50% nel 2020”.

Grandi nomi A Perugia torneranno una serie di “vecchie conoscenze”, da Roberto Saviano a Marco Travaglio, da Zerocalcare alla squadra di Propaganda Live che andra’ in onda come al solito dal teatro Morlacchi. Sarà trasmesso in anteprima “Ancora un giorno”, di Raul de la Fuente e Damian Nenow tratto dal reportage di Kapuciski e il documentario di Agus Morales di National Geographic con le interviste ad alcuni protagonisti che erano a bordo del barcone della fotografia simbolo della crisi dei migranti di Massimo Sestini. E ancora uno spettacolo di Lirio Abbate dedicato ai 25 anni dalla morte di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin e un’ intervista ad alcuni dei ragazzi sopravvissuti alla strage di Parkland. Tra gli ospiti degli #ijftalk interverranno le giornaliste investigative Julia Angwin, già premio Pulitzer nel 2003 e Maria Ressa, nominata ‘persona dell’ anno’ nel 2018 da Time.

Sostegno e patrocini Il festival quest’ anno sarà sostenuto da Amazon, Coca Cola, Commissione europea, Sky, Nestlè e Unipol. Tra i partner istituzionali, anche la Regione Umbria. “Le democrazie non sempre garantiscono la liberta’ di informazione, che non è acquisita una volta per sempre – ha affermato la presidente Marini – molti Paesi europei vivono una contraddizione in questo senso e l’ Italia non e’ immune. Il festival e’ un palcoscenico autorevole di dibattito pubblico per interrogare prima di tutto le democrazie”. Come nelle precedenti edizioni tutti gli eventi saranno gratuiti e trasmessi in streaming, sul sito e sull’ app.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere