CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Festa amara per le 700 panchine di Cosmi: due rigori affondano il Perugia a Cittadella

Calcio Sport

Festa amara per le 700 panchine di Cosmi: due rigori affondano il Perugia a Cittadella

Redazione sportiva
Condividi

CITTADELLA: Paleari, Adorni, Camigliano (30’st Mora), Proia (30’st  D’Urso), Diaw (21’st Stanco), Panico, Rizzo (41’st Benedetti), Vita, De Marchi, Ventola (21’st  Frare), Pavan. A disp.: Maniero, Bussaglia, Luppi, Rosafio. All. Venturato
PERUGIA: Fulignati, Rosi (30’st Capone), Sgarbi, Mazzocchi, Iemmello (18’st Buonaiuto), Nicolussi Caviglia, Konate (1’st Kouan), Benzar (1’st Nzita), Falzerano, Angella (18’st Rajkovic), Melchiorri. A disp.: Albertoni, Righetti. All. Cosmi
ARBITRO:  Illuzzi di Molfetta (assisenti: Rossi- Lombardo)
RETI: 40′ pt rig e 11’st rig Diaw
NOTE: Ammoniti Konate, Panico, Rosi, Proia, D’Urso

CITTADELLA – Trasferta amara per il Perugia. Gli uomini di Cosmi (che proprio oggi ha festeggiato le 700 panchine nel calcio professionistico) non danno la zampata decisiva sul campo del Cittadella, che trionfa 2-0. Serata brutta per i grifoni. Troppe le assenze e i tanti i rimaneggiamenti. È bastato un episodio sfavorevole che ciò di buono che era stato costruito è andato in fumo. Un lunedì proprio da dimenticare dopo due gare positive.

Primo tempo Pronti, via e il Grifo si porta subito avanti con una azione prolungata che si conclude con un tiro di Rosi di poco a lato. Al 2′ occasione per i veneti ma la conclusione finisce alta sopra la porta del Grifo. Al 13′ i biancorossi vanno vicini al vantaggio: Iemmello è tutto solo davanti al portiere casalingo e sbaglia clamorosamente. Primo cambio per gli ospiti al 23′: Angella si infortuna e deve passare la mano a Rajkovic. Al 40′ succede una sorta di patatrac. C’è un contatto tra Diaw e Rosi al limite dell’area. L’arbitro fraintende tutto e dà rigore in favore del Cittadella. Lo stesso giocatore patavino dagli undici metri non sbaglia e sigla l’1-0.

Secondo tempo Si torna a battagliare. Al 51′ i padroni di casa vanno vicini al raddoppio ma il gol di Diaw viene annullato per posizione irregolare. Il 2-0 non si fa attendere e arriva al 55′. Mazzocchi commette fallo di mano in area e dal dischetto Diaw realizza. Pochi istanti dopo il bis veneto è Melchiorri a dare un sussulto ai suoi: la sua incoronata non vola alta sopra la traversa avversaria. Al 67′ Paleari para un fendente di Buonaiuto. Il giocatore del Grifo è ancora protagonista nella azione successiva: sugli sviluppi di un calcio d’angolo parte da destra un cross di Falzerano; il trequartista perugino calcia al volo e non azzecca l’obiettivo. Al 90′ De Marchi di poco non centra il tris. Con le pive nel sacco il Perugia se ne torna a casa.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo