CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ferentillo, si dimettono sei consiglieri: sciolto il consiglio comunale

Terni Politica

Ferentillo, si dimettono sei consiglieri: sciolto il consiglio comunale

Redazione politica
Condividi
Ferentillo
Ferentillo

FERENTILLO – L’accidentatissimo cammino della giunta Riffelli a Ferentillo è finito. Il consiglio comunale è decaduto, a seguito del gesto di protesta messo in atto da sei consiglieri comunali  (su 10) questa mattina: Pierfederico Runcini, Elisabetta Cascielli (nominata assessore il 26 novembre), Giacomo Martinelli, Massimiliano Costantini, Lavinia Rossi e Roberto Pellini, quest’ultimo a lungo in corsa per la candidatura a sindaco prima che la spuntasse Riffelli si sono dimessi.

Anomalia Una consiglio sui generis quello di Ferentillo: Riffelli, uomo di sinistra, era stato eletto dopo una elezione senza avversari nel Comune retto per due mandati dal dem Paolo Silveri. Già dopo pochi mesi, era stato costretto a rivedere la sua Giunta perchè mancava un assessore donna: dopo un lungo braccio di ferro finito alle carte bollate, fu costretto a nominare appunto Elisabetta Cascelli al posto dello stesso Pellini.Le motivazioni di questo gesto per ora non sono note, ma è probabile che si tratti di una guerra interna fra Lega e FdI. Ora verrà nominato un commissario che traghetterà fino a maggio il Comune, poi ci saranno nuove elezioni. Sabato alle 17 in una assemblea pubblica al teatro della scuola, Riffelli spiegherà ai cittadini la situazione.

I sei dimissionari. Nel pomeriggio, in una nota, i sei dimissionari dichiarano: “Dopo approfondita riflessione sulle esigenze della nostra collettività e sugli importanti progetti in corsoabbiamo ritenuto che le dimissioni fossero l’atto più corretto e responsabile per il bene del paese. Gli atti inopportuni avallati dal sindaco in spregio agli indirizzi consiliari e non rispondenti, a nostro avviso, all’interesse della collettività, ci hanno fatto considerare le dimissioni come l’unico atto che potesse assicurare l’opportunità a Ferentillo di tornare presto al voto. L’attenzione alle esigenze della nostra comunità sono il nostro unico obiettivo. Abbiamo ritenuto che le dimissioni fossero l’atto più appropriato da compiere, proprio perché non avremmo potuto perseguire le concrete esigenze della comunità ferentillese a causa dei comportamenti del sindaco e del suo gruppo. Noi non siamo attaccati alla poltrona. Siamo attaccati unicamente al bene del paese. Per questo ci siamo dimessi. Abbiamo studiato approfonditamente le dimissioni ‘ultra dimidium’ e ci siamo convinti che erano l’unico strumento che garantisse la nomina immediata di un commissario straordinario e la possibilità di andare al voto al primo turno elettorale utile. L’imminente arrivo del commissarioconsentirà, inoltre, la prosecuzione senza soluzione di continuità delle attività utili al Comune già messe in campo dall’amministrazione anche grazie al nostro sostegno e quindi i progetti in corso e le attività necessarie per il paese non saranno interrotte”.

De Luca Sulla vicenda interviene il consigliere regionale de M5S, ferentillese, Thomas De Luca: “Non conosco i retroscena e gli intrecci politici che hanno portato alla fine prematura della consiglio comunale di Ferentillo- dice – ma lo ritengo uno spettacolo inaccettabile. Una sola lista, un solo sindaco, un solo programma e non sono stati capaci di sedersi intorno ad un tavolo e trovare una sintesi per il bene della comunità. I cittadini ferentillesi pagano profumatamente tasse e servizi ed hanno diritto ad un’amministrazione seria che pensi a risolvere i problemi, non a crearli. Turismo, agricoltura, eventi, marketing territoriale, infrastrutture, servizi e tradizioni questi devono essere i temi centrali da cui ripartire”.

Commissario È il viceprefetto Lucia Raffaela Palma il commissario nominato per l’amministrazione provvisoria del Comune.Vanta numerose esperienze commissariali nei Comuni di Torricella in Sabina, Montebuono, Pescorocchiano, Varco Sabino, Antrodoco e Otricoli; per più di un anno inoltre ha svolto le funzioni di sub commissario alla Provincia di Rieti. Di recente è stata amministratrice unica di TerniReti srl.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere