CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ferentillo, Giunta senza quote rosa, si spacca il fronte della protesta

Politica

Ferentillo, Giunta senza quote rosa, si spacca il fronte della protesta

Redazione politica
Condividi

FERENTILLO – Mentre è pronto il ricorso, esplode in modo pieno il caso-Giunta a Ferentillo. Si spacca infatti il fronte delle donne consigliere comunali che ha denunciato il caso della mancanza di un assessore donna, come invece prevede la normativa. Il sindaco Duilio Enrico Riffelli risponde con una nota:

“Il Gruppo “Cuore e Ragione per Ferentillo” composto dai consiglieri Pellini Roberto, Di Paolo Costantino, Torlini Sebastino, Rossi Irene e Piermarini Antonella riconosce la piena legittimità della giunta nominata dal Sindaco Riffelli. La notizia secondo cui Rossi Irene e Piermarini Antonella sottoscrivano o condividano il ricorso al TAR avverso la composizione della giunta, ventilato da alcune consigliere elette, è falsa e destituita di ogni fondamento.

La lista “Cuore e Ragione per Ferentillo”, di cui Paolo Silveri è stato promotore insieme ad altri, ha da sempre riconosciuto l’importanza della presenza nell’amministrazione di donne e di figure competenti; meno importante è, a nostro avviso, la presenza di “prime donne” che mal si concilia con il perseguimento del bene comune.

Ribadiamo l’appello a lavorare tutti nell’interesse della comunità, consapevoli che non si amministra un Comune a colpi di sentenze di tribunali. A tal proposito, garantiremo un’azione amministrativa improntata alla legalità, trasparenza e soprattutto VERITA’, la stessa verità che il neonato gruppo consiliare che fa capo alla Dott.ssa Cascelli ha omesso nel dare i nomi dei firmatari del ricorso.

Si ha infine la sensazione che più che una battaglia sulla parità di genere si sia in presenza di motivazioni politiche alla base delle rivendicazioni avanzate. Infatti, si deve tener conto che, chi oggi solleva il problema, a fronte di reiterati inviti a far parte della giunta, ha opposto un netto diniego”. 

Il ricorso però sarà presentato e quindi la questione è tutt’altro che chiusa. Vale la pena ricordare che a Ferentillo si era presentata una sola lista e che quindi in teoria, l’intero consiglio comunale avrebbe dovuto essere dalla parte del sindaco.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere