CARICAMENTO

Scrivi per cercare

‘Fate Senza!’, Daniela Albertacci e Arianna Farinelli presentano la loro opera

Perugia Cultura e Spettacolo Varie Interviste Extra Città

‘Fate Senza!’, Daniela Albertacci e Arianna Farinelli presentano la loro opera

Redazione cultura
Condividi

Parlateci della vostra opera, come nasce?

Daniela: La prima favola sulle intolleranze alimentari l’ho scritta per mia figlia. Inizialmente doveva essere una favola singola, poi parlando con Arianna abbiamo deciso di creare una raccolta dove venissero affrontate con semplicità e simpatia altre difficoltà con cui mamme e bambini si confrontano ogni giorno. Abbiamo unito così le nostre esperienze di insegnante e musicoterapista ascoltando le esigenze dei bambini più problematici e dedicando loro delle favole.
Arianna: Abbiamo pensato che in questo modo i bambini e i genitori potessero entrare in contatto con le loro difficoltà quotidiane attraverso una lettura piacevole e leggera.

Quali sono le tematiche principali di Fate Senza!?

Arianna: Ogni fata affronta un tema specifico e attuale come ad esempio i disturbi del linguaggio, le intolleranze alimentari o i disturbi di attenzione. Nell’arco del racconto personaggi a loro vicini le aiuteranno ad accettare con serenità le loro difficoltà.
Daniela: Questo permetterà alle protagoniste non solo di comprendere il problema ma soprattutto di interpretarlo attraverso nuovi punti di vista, vivendo esperienze sia divertenti che significative.Ogni racconto termina con una filastrocca che traduce in rima il “succo” della storia.

Qual è il rapporto fra l’arte e il resto della vostra vita?

Arianna: Per quanto mi riguarda posso dire che il disegno e la scrittura sono esperienze che coltivo fin dall’infanzia. Pur non avendo fatto studi specifici a riguardo, l’interesse verso la comunicazione in forma grafico-pittorica è una mia grande passione che cerco di trasmettere anche alle mie figlie e quando è possibile, ai miei allievi. Di certo mi piacerebbe avere maggior tempo da dedicare ai miei interessi che spesso vengono sacrificati a favore dei tanti impegni quotidiani!

Daniela: Sono d’accordo con Arianna che l’arte è una passione da vivere e da condividere con i propri figli. È sperimentarsi nel disegno, nella scrittura, nel musica. Mi viene in mente una citazione che è piaciuta ad entrambe e che per questo abbiamo scelto come introduzione del nostro primo lavoro insieme (La fatina d’autunno). “La fiaba è il luogo di tutte le ipotesi: essa ci può dare delle chiavi per entrare nella realtà per strade nuove”. È una frase di Rodari a proposito della fiaba ma che io estenderei all’arte in generale.
Che autori vi piacciono e vi ispirano?

Arianna: Non ci sono autori in particolare, ma traiamo ispirazione da tutto quello che viviamo, il nostro lavoro, le nostre figlie e le tante letture che facciamo per loro.
Daniela: L’importante è per noi essere curiose e cogliere ogni input.

Progetti futuri?

Arianna: Abbiamo già delle idee per un prossimo racconto e abbiamo creato una pagina Facebook dove i protagonisti dei nostri libri possano presentarsi e non solo!

Daniela:La trovate digitando @ariannaedaniela oppure Le Storie Giuppersù di Arianna e Daniela. È qui che metteremo anche gli appuntamenti dei nostri laboratori di lettura animata.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere