CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ex Novelli, summit al Mise il 6 febbraio: i problemi sul tavolo restano quelli degli stipendi e dei lavoratori stagionali

Economia ed Imprese EVIDENZA Terni Foligno Spoleto Narni Orvieto Amelia Extra

Ex Novelli, summit al Mise il 6 febbraio: i problemi sul tavolo restano quelli degli stipendi e dei lavoratori stagionali

Andrea Giuli
Condividi

La protesta dei lavoratori della Novelli davanti ai cancelli della fabbrica

TERNI – Dopo la gioia e i festeggiamenti di lavoratori, sindacalisti e nuovi proprietari, andati in scena negli ultimi giorni del 2016, arriva alla ex Novelli (ora AlimentiItaliani srl, del gruppo calabrese IGreco) qualche prima fibrillazione, qualche primo ritardo sulle intenzioni più ottimistiche. Forse inevitabile, per alcuni che furono ostili al passaggio di mano prevedibile.

Al Mise tra 6 giorni Intanto, il summit al Mise fra i protagonisti della vendita ‘forzata’ dello storico gruppo alimentare umbro (avvenuta nel dicembre scorso) e che doveva – secondo le prime indiscrezioni – tenersi in gennaio, si terrà il prossimo 6 febbraio alle ore 12. Un incontro alla presenza dei nuovi proprietari, dei rappresentanti ministeriali e istituzionali e dei sindacati che dovrà dettagliare il piano industriale di rilancio.

Contratti stagionali Ma, in queste ore, si affaccia a quanto pare un nuovo problemino: quello legato alla sorte di circa un centinaio di lavoratori stagionali – operanti soprattutto nello stabilimento spoletino – per la cui gran parte il contratto sarebbe scaduto il 31 dicembre scorso ( per altri scadrebbe a febbraio) e che, anch’essi, facevano parte del personale in dotazione con la vendita forzata. L’ultima notizia – da confermare ufficialmente – è che questi contatti (tutti o in parte) saranno presto rinnovati per tre mesi.

Stipendi Altro capitolo spinoso, gli stipendi arretrati per i dipendenti: seppur in ritardo sembra che proprio oggi, martedì, siano stai fatti i bonifici con le retribuzioni di dicembre scorso. Vedremo. Ora, il primo appuntamento della verità sarà tra sei giorni, al Ministero.

 

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere