CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ex Novelli, nuovo tentativo al Mise il 15 marzo. I sindacati chiamano in causa il giudice fallimentare

Economia ed Imprese EVIDENZA Perugia Terni Foligno Spoleto Narni Orvieto Amelia Extra

Ex Novelli, nuovo tentativo al Mise il 15 marzo. I sindacati chiamano in causa il giudice fallimentare

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Aleggiano dubbi, presunti misteri, paure, sull’attuale, confusa fase dell’ex Gruppo Novelli, dal dicembre scorso di fatto acquisito dalla famiglia Greco, attraverso la società ad hoc, Alimentitaliani srl. Aleggiano anche società, sottosocietà, scorpori aziendali, passaggi di quote azionarie. Sempre all’interno della medesima, potente famiglia calabrese. Almeno, così si vocifera tra gli addetti ai lavori nelle ultime ore. Aleggiano, altresì, istanze fallimentari e proposte di concordato depositate in vari tribunali italiani. Tutto ciò sta turbando i sonni di molti, tra lavoratori e sindacati. A torto o a ragione, non è ancora dato sapere.

Piano industriale Di (sufficientemente) certo, finora, c’è che la nuova proprietà ha, nel corso delle ultime riunioni ministeriali, presentato le linee generali di un nuovo piano industriale che presenta investimenti, ma anche un programma lacrime e sangue sul fronte dei risparmi sul costo del lavoro (5,7 milioni). Di (sufficientemente) certo c’è che, praticamente per l’intera giornata di giovedì, i sindacati nazionali e territoriali di categoria si sono scervellati in riunioni quasi continue per trovare uno straccio di bandolo della matassa, anzi, della situazione. Di (sufficientemente) certo c’è che il prossimo, ennesimo summit al Mise è stato convocato per il 15 marzo. E vedremo se finirà con un nulla di fatto, come i precedenti.

La lettera Nella mattinata di venerdì i segretari nazionali di categoria di Cgil, Cisl e Uil hanno scritto una lettera formale al giudice fallimentare, al Mise e alla presidente della Regione Umbria, nonché alla stessa Alimentitaliani srl, per chiedere conto e informazioni certe su possibili, presunti passaggi societari e di quote riguardanti la famiglia Greco e lo stesso gruppo ex Novelli. Vicende che, come detto, non lasciano affatto tranquilli sindacati e lavoratori. Sia sul fronte della avvenuta cessione (nel dicembre scorso) tra la vecchia e la nuova proprietà, sia sul fronte delle procedure fallimentari e concorsuali in essere.

 

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo