CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ex Fcu, tratta Umbertide – Città di Castello: “Avviare quanto prima i lavori”

Cronaca e Attualità Alta Umbria Politica

Ex Fcu, tratta Umbertide – Città di Castello: “Avviare quanto prima i lavori”

Redazione politica
Condividi

Treno Ex Fcu

PERUGIA – I consiglieri regionali Silvano Rometti (SeR), Marco Vinicio Guasticchi, Andrea Smacchi (Pd) e Claudio Ricci (Rp) hanno presentato una mozione sugli interventi della giunta “volti a realizzare l’adeguamento strutturale della Ferrovia Centrale Umbra”. Per Rometti, Guasticchi, Smacchi e Ricci è necessario “avviare quanto prima i lavori, a partire dalla tratta Umbertide-Città di Castello, e ripristinare condizioni di percorrenza e sicurezza”.

“Intervenire subito” I consiglieri regionali rilevano che “il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha messo a disposizione dell’Umbria 51 milioni di euro per interventi di completo adeguamento strutturale della ferrovia regionale. In alcune zone, come quella dell’Alta Valle del Tevere, c’è l’interruzione della tratta ferroviaria Umbertide-Città di Castello, che determina il ricorso ad autobus sostitutivi. Mezzi sostitutivi che costituiscono un disagio oggettivo e sono costretti a muoversi in una situazione caratterizzata dal traffico su strada, che determina una conseguente incertezza sui tempi di percorrenza ed il mancato rispetto degli orari indicati”. Per Rometti, Guasticchi, Smacchi e Ricci è “necessaria ed improrogabile l’attività di ripristino e di manutenzione della infrastruttura ferroviaria al fine di garantire un servizio in sicurezza ed efficienza, rispettoso degli orari indicati, con positive ripercussioni sulla qualità del trasporto e della vita lavorativa. Si avverte la necessità di garantire prospettive e soluzione di interventi in merito al ripristino della tratta ferroviaria Umbertide-Città di Castello e la ripresa del relativo servizio ferroviario. A breve, inoltre – concludono -, verranno avviati anche i lavori di adeguamento funzionale del tratto Ponte San Giovanni-Sant’Anna di Perugia, che determinerà un’altra interruzione del traffico ferroviario per un periodo di tre anni”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere