sabato 4 Febbraio 2023 - 09:53
-1.2 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
spot_img

Evasione fiscale per 20 milioni: sequestri alla Unicusano, fra gli indagati anche Bandecchi

Il patron della Ternana (che non è coinvolta nelle indagini) ed amministratore dell'ateneo è fra gli indagati per dichiarazione infedele. Siglii anche a due automobili

TERNI– I Finanzieri del Comando Provinciale della Capitale hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo finalizzato alla confisca, anche “per equivalente”, di beni per un valore superiore a 20 milioni di euro, pari all’imposta evasa derivante dal reato di dichiarazione fiscale infedele, contestato a 3 persone. Il provvedimento riguarda i vertici dell’università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma, tra cui il proprietario e attuale presidente della Ternana, Stefano Bandecchi. L’atto è stato emesso dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale capitolino “al fine di assicurare il profitto del reato tributario contestato, a fronte di ricavi non dichiarati per oltre 80 milioni di euro”. Dalle indagini, sviluppate dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Roma, è emerso che l’ente universitario “avrebbe abusato del regime di esenzione dalle imposte sui redditi previsto per tali contribuenti.

L’inchiesta nei particolari

È stato accertato che l’Ateneo avrebbe, infatti, svolto attività commerciali in misura prevalente rispetto all’attività istituzionale, investendo circa l’80% del proprio patrimonio in società commerciali attive in diversi settori, dalla compravendita immobiliare al confezionamento di generi alimentari, dal trasporto aereo charter alla gestione di centri benessere” Tra i vari investimenti svolti, l’Università ha acquistato, per finalità non strumentali alla formazione universitaria, “un elicottero e 4 autovetture di lusso (delle quali due sono oggetto del provvedimento di sequestro). Per gli stessi motivi, l’ente ha anche acquisito la gestione di una società calcistica (quest’ultima non oggetto della misura cautelare emessa dall’Autorità Giudiziaria)” e sarebbero state addebitate all’Ateneo anche spese personali dell’imprenditore per circa 1,9 milioni di euro, consistenti perlopiù in biglietti aerei, soggiorni presso strutture alberghiere per motivi estranei all’attività istituzionale ovvero per seguire le trasferte della squadra di calcio controllata”.

Ternana non indagata

Sequestrata anche una Rolls Royce del valore di 505,000 e una Ferrari poco meno quotata. L’università, che lavora con il ministero dell’Istruzione, è proprietaria anche di una radio che trasmette nella capitale e dintorni. La Ternana invece non è indagata. Il provvedimento cautelare è stato emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale capitolino, su richiesta della locale Procura della Repubblica, al fine di assicurare il profitto del reato tributario contestato, a fronte di ricavi non dichiarati per oltre 80 milioni di euro da un ente non statale attivo nella formazione universitaria, l’Unicusano appunto.

La contestazione

Secondo la ricostruzione della finanza, che contesta i mancati tributi dal 2016 al 2020, l’università, pur essendo iscritta alla camera di commercio come “ente pubblico non economico e senza scopo di lucro”, esercitava “prevalentemente attività commerciale”. In particolare aveva investito nel corso degli anni “ingenti risorse finanziarie per l’acquisizione ed il finanziamento di diverse società tutte rientranti nel cosiddetto Gruppo Bandecchi”.  Una delle società si occupava del commercio all’ingrosso di profumi e cosmetici. Un’altra, la New Sceal, di mediazione immobiliare. Le società venivano gestite con “personale dipendente dell’Ateneo”. A partire dal 2011, inoltre, l’Istituto avrebbe subito “ripetute emorragie di denaro dai conti correnti a se intestati su disposizione di coloro che erano abilitati ad operarvi per le più svariate causali estranee all’oggetto sociale”. Tali operazioni erano sempre “autorizzate di fatto dall’amministratore dell’ateneo Bandecchi”.

Viaggi

In particolare l’università avrebbe pagato a Bandecchi viaggi verso località turistiche (tra cui Dubai, Toronto e Miami), spesso anche ai suoi familiari. E si sarebbe fatta carico del noleggio di “aeromobili ed altri veicoli”, che consentissero a Bandecchi di seguire le trasferte calcistiche della Ternana, di cui è presidente. In un caso l’uomo si sarebbe recato dall’aeroporto di Torino allo stadio di Vercelli in limousine. “Complessivamente  – annotano i finanzieri – le spese sostenute dall’Unicusano per le spese personali realizzate da Bandecchi ammontano a 1 milione e 800mila euro”. Di queste, secondo la procura, che accusa l’imprenditore anche di appropriazione indebita, ammonta a  circa 343mila la somma che Bandecchi avrebbe utilizzato “indebitamente per l’acquisto di servizi di viaggio e soggiorni vacanze per ragioni estranee alle finalità perseguite dall’ateneo”.

Le parole di Bandecchi e Corridore

Intervenuto ai microfoni di Radio Touring 104, Bandecchi ha dichiarato: “Vi voglio dare una notizia in esclusiva, la finanza ha appena sequestrato all’università Niccolò Cusano venti milioni. Sono in attesa ho parlato con un finanziere e gli ho detto per favore fate il vostro lavoro prima possibile così almeno riusciremo a pagare gli stipendi andremo avanti. Anzi mi è andata bene per come erano partiti io pensavo volessero arrestarmi, meno male che per ora non mi hanno arrestato”. Nel primo pomeriggio di giovedì è l’avvocato Riccardo Corridore, coordinatore comunale di Alternativa Popolare su Terni, a prendere posizione dopo un colloquio con Bandecchi: “Si ritiene di aver operato bene ed in modo trasparente come sempre, Bandecchi le paga le tasse. In ogni caso, laddove ci siano problemi interpretativi – sottolinea – di norme, lui è a disposizione dello Stato per versare i 20-21 milioni di euro contestati. Bandecchi è estremamente sereno e tranquillo, sa di non aver commesso alcun tipo di errore. Verrà tutto chiarito nei tempi necessari, il presidente ha piena fiducia nella magistratura e nel riuscire a chiarire la posizione in modo adeguato. Andiamo avanti, non siamo spaventati”.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]