martedì 29 Novembre 2022 - 18:22
11.6 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
spot_img

Energie rinnovabili, dalla Regione 26 milioni di euro per sviluppare il settore

Il bando denominato Solar attack, le cui linee guida sono state approvate mercoledì dalla Giunta

PERUGIA – Con una dotazione di 26 milioni di euro (20 alle piccole e medie imprese, di cui 15 per il manifatturiero e cinque per il turismo, nonché sei per la realizzazione di progettualità da parte delle grandi), la nuova manovra energetica della Regione Umbria per gli investimenti in rinnovabili vuole dare una forte spinta alla transizione energetica delle imprese del territorio oltre che ad aiutarle in un momento di crisi. Il bando denominato Solar attack, le cui linee guida sono state approvate mercoledì dalla Giunta e “misura profondamente rinnovata rispetto ai bandi energia ed efficienza energetica del passato”, è stato illustrato dalla presidente della Regione Donatella Tesei, dall’assessore regionale allo Sviluppo economico Michele Fioroni e dal presidente di Gepafin Carmelo Campagna.

Aiuto alle imprese

 “Il tema energia deve essere affrontato a livello nazionale – ha affermato Tesei – ma la Regione non si sottrae e fa la sua parte dando una risposta importante alle imprese, dalle più piccole alle più grandi e maggiormente energivore. Vogliamo mantenere in vita le imprese che rischiano di chiudere e siamo certamente una delle prime Regioni che fa un bando del genere”.  Un bando “innovativo” per Fioroni e focalizzato su fotovoltaico e autoconsumo delle aziende “in risposta alla crisi energetica per affrontare un momento duro ma anche per affrontare scenari futuri”. “È anche la prima misura che viene messa a terra della nuova programmazione comunitaria” ha aggiunto l’assessore. La possibilità di scegliere tra un contributo a fondo perduto o un finanziamento agevolato, definita dal presidente Gepafin “un’opportunità di fondamentale importanza in un momento in cui tante piccole imprese fanno fatica ad accedere al credito”, non sarà comunque possibile per le grandi imprese le quali potranno chiedere esclusivamente un finanziamento del 50% dell’investimento finanziario. Rispetto alle tempistiche, il bando sarà pubblicato il 23 novembre mentre a partire da gennaio le imprese potranno presentare domanda e avranno a disposizione un mese di tempo.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]