CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Elezioni suppletive, il centrosinistra punta su Mascio. Centrodestra: è corsa sul filo di lana

Perugia Terni

Elezioni suppletive, il centrosinistra punta su Mascio. Centrodestra: è corsa sul filo di lana

Pinocchio
Condividi
L'aula del Senato
L'aula del Senato
PERUGIA – Centrodestra e centrosinistra alle prese con la scelta dei candidati che si sfideranno l’8 marzo per un posto in Senato dopo le dimissioni della presidente della Regione Donatella Tesei. Ricordiamo che saranno chiamati al voto quasi 300 mila umbri residenti in 60 comuni, ossia l’intera provincia di Terni, Foligno, Spoleto e Todi e relativi comprensori. Un test elettorale in qualche modo indicativo. Questo il quadro. Nel M5S, invece, il nome designato negli scorsi giorni è quello di Roberto Alcidi.
Centrosinistra Il centrosinistra, raccolta intorno al Pd o quello che ne resta, ha deciso di puntare dopo una serie interminabile di riunioni, nervosismi e abbandoni sull’ex dirigente scolastica di Terni Maria Elisabetta Mascio. Sorella dell’ex assessore regionale ex assessore comunale di Terni, Giuseppe Mascio, la signora era già stata candidata dal Pd alle ultime elezioni regionali. Sulla scelta ha pesato il partito ternano guidato attualmente dal tandem costituito dall’ex senatore e attuale commissario cittadino Gianluca Rossi e dall’attuale consigliere regionale Fabio Paparelli. Il tutto sotto la regia del deputato e commissario regionale del partito Walter Verini e con l’autorevole via libera del vice ministro Marina Sereni.
Centrodestra Sul fronte di centrodestra, invece, dopo una girandola di nomi e non poche sportellate tra i maggiorenti della Lega sembra che il predestinato sia l’ex sindaco di Otricoli Nico Nunzi ma tutto è sul filo di lana. Alla fine potrebbe spuntare anche la sorpresa dell’attuale consigliere regionale Valeria Alessandrini. Sabato al più tardi domenica la fumata bianca. Lunedì la presentazione delle candidature.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere