CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Elezioni regionali, Andrea Fora ferma la corsa alla presidenza della Regione e appoggia la candidatura di Bianconi

EVIDENZA Politica Extra

Elezioni regionali, Andrea Fora ferma la corsa alla presidenza della Regione e appoggia la candidatura di Bianconi

Redazione politica
Condividi

Andrea Fora e Vincenzo Bianconi

PERUGIA – E’ ancora da capire la modalità dell’appoggio, con una propria lista o magari candidandosi all’interno di una di quello che appoggiano il candidato. Ma una cosa è certa: l’incontro con i vertici nazionali del Pd avvenuto a Roma lunedì produce i suoi frutti. E così come lanotiziaquotidiana.it aveva anticipato, Andrea Fora ritira la sua candidatura a presidente della Regione ed appoggerà la candidatura di Vicenzo Bianconi nell’ambito del patto sottoscritto da M5S e Pd. Lo scrive lui stesso su facebook, in un lungo post. Fora parte da considerazioni personali: “Ho vissuto un turbinio di emozioni che ricorderò sicuramente a lungo. Con tanti amici, colleghi, professionisti abbiamo pensato e creduto di poter cambiare l’Umbria in questo periodo, di poterla innovare con idee e progetti volti a creare lavoro per i giovani, per le nostre aziende, per le nostre famiglie, per contribuire a vivere in una regione più sana e più trasparente, dove si premia il merito e non le raccomandazioni”.

Critiche Poi le critiche si al M5S ma anche al Pd: “Avevo chiesto discontinuità e liste rinnovate al PD: non ci sono state. Anzi, per tutta risposta è arrivato il veto del M5S alla mia candidatura come presidente. Devo dire che mi è sembrato onestamente incredibile che proprio quel movimento abbia chiesto, come scalpo per una alleanza, la testa dell’unico civico che aveva chiesto un cambiamento vero. Producendo sulla stampa e sulla testa degli umbri un balletto francamente imbarazzante per cercare un candidato che apparisse “più civico” di me”.

Unità Poi continua ancora con l’appello all’unità :”C’è una cosa, però, che rimane ferma: ho sempre chiesto e lavorato per l’unità, per superare i protagonismi personali, per cercare di costruire un cantiere innovativo a servizio delle nostre comunità. Siamo stati travolti dalle dinamiche nazionali di un accordo PD-M5S deciso a Roma, che si é concretizzato in Umbria a 6 giorni dalla ufficializzazione delle liste. Non mi ero mai affacciato alla politica fino a qualche mese fa e confesso che lo spettacolo che mi ha travolto in alcuni momenti mi ha sdegnato. Senza fare l’anima bella, perché so che in politica è necessario anche scendere a compromessi, continuo a credere che i suoi veri propulsori siano passione e motivazione”.

Pericolo A chiudere l’appoggio a Vincenzo Bianconi contro il pericolo sovranità della Lega: “Oggi il bisogno prioritario della nostra comunità regionale e dei nostri cittadini è quello di non cedere la nostra regione ad una forza sovranista, violenta e populista. A questo bisogno vanno anteposte tutte le nostre velleità personali. Per questo contribuirò, con i mezzi che ho e nonostante tutto, a questo obiettivo. Sostenendo con forza la candidatura di Vincenzo Bianconi, persona che stimo e che incoraggio. Vincenzo può fare bene. É un imprenditore ed amico ed io lo aiuterò e sarò al suo fianco. Gli ho anche consegnato il programma che abbiamo prodotto in questi mesi con il contributo delle tante professionalità locali e nazionali coinvolte. Ne farà l’uso migliore. Le persone passano, ma le idee rimangono. Lui non ha colpe per quello che è successo. E gli umbri neanche”.

Zingaretti  Soddisfatto il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti: “La scelta di Andrea Fora di sostenere il progetto per l’Umbria di Vincenzo Bianconi, candidato Presidente è una bella notizia e gli fa onore – scrive in una nota il segretario del Pd, Nicola Zingaretti -, confermando il suo spessore umano e morale e la generosità con la quale ha deciso di lavorare per il bene dell’Umbria”.

Sinistra Umbria Soddisfazione anche ‘Da Sinistra per l’Umbria del Futuro’ che esprime soddisfazione per l’individuazione del candidato unitario della coalizione che sfiderà il centrodestra alle prossime elezioni regionali. “Sin dalla nascita del nostro progetto abbiamo lavorato per la costruzione di un fronte comune delle forze politiche e civiche progressiste umbre e abbiamo auspicato la scelta di un candidato autorevole e unitario, in grado di battere le destre alle prossime elezioni regionali. La scelta di Vincenzo Bianconi ci consente ora di elaborare, insieme alle forze della sinistra, i civici, gli ambientalisti, una proposta per il governo della Regione all’insegna del rinnovamento, dello sviluppo sostenibile e della tutela delle fasce più deboli della società. Per questo confermiamo la nostra piena disponibilità a ragionare e a lavorare su un programma della coalizione e su una lista unitaria della sinistra per quel cambiamento che gli umbri ci chiedono, contro una destra retrograda e pericolosa e per il futuro della nostra Regione”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere