CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Elezioni regionali, si muovono i vertici nazionali Pd per convincere Fora a ritirarsi dalla corsa ed evitare il derby con Bianconi

EVIDENZA Perugia Terni Politica Extra

Elezioni regionali, si muovono i vertici nazionali Pd per convincere Fora a ritirarsi dalla corsa ed evitare il derby con Bianconi

Pinocchio
Condividi

L'ingresso della sede nazionale Pd

PERUGIA – Lunedì pomeriggio nella sede nazionale Pd in Largo del Nazareno a Roma  Andrea Fora e diversi esponenti dei democrat nazionali e umbri (presenti tra gli altri Marina Sereni e Walter Verini) si sono seduti intorno al tavolo per evitare quella che ora dopo ora a molti appare come una minaccia. Ovvero, che Andrea Fora dopo essere scaricato a favore di Vincenzo Bianconi possa correre in autonomia con le sue liste alle elezioni regionali del 27 ottobre. Il pressing per dissuadere l’ex presidente regionale di Confcooperative è forte e nelle prossime ore potrebbe arrivare la decisione: in un verso o nell’altro. Secondo alcune indiscrezioni il colloquio è stato interlocutorio. Fora non sembra convinto di andare in aiuto a quel Bianconi che di fatto lo ha sostituito. E alcuni sondaggi sembrano dargli ragione.

Amarezza “Ricevo da ore telefonate e messaggi di persone arrabbiate per come questa storia si è sviluppata e anche più di qualcuno che non è contento di come sia andata a finire. Comprendo lo sconcerto: ci sono molti elementi abbastanza incomprensibili in ciò che è accaduto nelle ultime settimane e in particolare negli ultimi giorni. Per il momento mi limito a ringraziare chi, in privato ma anche qui su Facebook, ha speso parole lusinghiere nei miei confronti”, aveva scritto in un post lunedì Fora.

Malumori M5S Nel frattempo nel M5S il malumore non manca. L’alleanza con il Pd fa uscire allo scoperto la deputata umbra Tiziana Ciprini che parla senza mezzi termini di “operazione che non convince e che sarà duro, durissimo, spiegare agli elettori. Aspetto che Verini mi faccia vedere la loro lista, porterò con me del Maalox”. Insomma, sul fronte del centrosinistra i nodi da sciogliere sono molti.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere