CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Elezioni regionali, il Pd esce allo scoperto: “Fora dialoghi con tutti, anche con il M5S”

EVIDENZA Perugia Terni Politica Extra

Elezioni regionali, il Pd esce allo scoperto: “Fora dialoghi con tutti, anche con il M5S”

Redazione politica
Condividi

Walter Verini

PERUGIA – “Chiediamo ad Andrea Fora di dialogare con tutti, anche con i 5 Stelle”: a dirlo è l’onorevole Walter Verini, commissario del Pd dell’Umbria in vista delle elezioni regionali del 27 ottobre. Consultazione nella quale il Partito democratico non si presenterà con un proprio candidato governatore ma appoggerà quello espressione di una coalizione civica. “Vediamo positivamente – ha sottolineato Verini in un video diffuso dal Pd – che si è aperto un canale di dialogo con il Movimento 5 stelle. Non c’è bisogno di tirare per la giacca nessuno ma bisogna confrontarsi sulle cose da fare. Chiediamo anche questo a Fora, di dialogare con tutti. Anche con i 5 stelle. Sappiamo che a Roma questo Governo discute anche su come far vivere nei territori questa nuova alleanza per l’Italia. E’ una grande sfida – ha concluso Verini – e il Pd c’è”.

Vincere “Dobbiamo impedire alla Lega di prendere l’Umbria, per ridarla ai cittadini con una nuova stagione di governo e di futuro” sottolinea Verini attraverso un video su Facebook all’indomani della visita del leader del Carroccio Matteo Salvini che da San Gemini ha lanciato la candidatura della senatrice Donatella Tesei. “Si può competere e vincere” rimarca Verini, parlando di una “Lega che ha distrutto il bilancio di Montefalco (Comune del quale è stata sindaco la sen Tesei – ndr) e sta dando uno spettacolo pietoso a Terni e ha dato quello drammatico al governo del Paese”. “Salvini – ha proseguito – dopo avere fatto tanti disastri in Italia adesso vorrebbe prendersi la Regione: non ce la farà”.

Fora E Fora tirato in ballo risponde presente e sostiene come “ora la partita è aperta, sta a noi raccoglierla ed essere degni di questa sfida, sapendo correggere gli errori di chi ci ha preceduto, ma con la consapevolezza che il nuovo libro per l’Umbria va scritto con i valori positivi e fondanti della nostra terra. Mi sono impegnato a far mie e della coalizione le proposte avanzate dagli amministratori, dai Sindaci presenti frutto di un lavoro locale di concertazione – ha detto -. La valorizzazione del Trasimeno quale straordinaria opportunità per l’Umbria sarà uno degli elementi centrali del nostro progetto di governo per l’Umbria”. Insomma partita aperta sul versante delle alleanze tanto più verso quel Polo civico dei Bacchetta Proietti e Pizzichini che per il momento ha fatto sapere di voler marciare da solo. Il tempo strige.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere