CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Elezioni provinciali, il centrosinistra mantiene la maggioranza sia a Perugia che a Terni: ecco tutti gli eletti

EVIDENZA Perugia Terni Politica Extra

Elezioni provinciali, il centrosinistra mantiene la maggioranza sia a Perugia che a Terni: ecco tutti gli eletti

Redazione politica
Condividi

Il seggio di Perugia
PERUGIA/TERNI – Elezioni provinciali, a Perugia vince il centrosinistra mentre a Terni il risultato sarà ufficializzato solo nella giornata di lunedì. Nel capoluogo il seggio si è chiuso alle ore 20 facendo registrare il 71,2% di affluenza. A Terni, secondo i dati dell’ufficio elettorale, alle 20 ha votato il 69,3 per cento. Hanno espresso la loro preferenza 285 aventi diritto su un totale di 411. A Terni il risultato emerso è di parità con 5 consiglieri eletti per la lista “Democratici, riformisti e progressisti per la nuova area vasta di Terni”  e 5 consiglieri eletti per la lista“Provincia Libera”. Con questo risultato ora gli equilibri politici e decisionali in assemblea staranno sulle spalle del presidente Giampiero Lattanzi, in carica altri due anni e in quota al centrosinistra, il cui voto sarà decisivo.

 

Eletti a Terni A Terni per il centrosinistra entrano del nuovo consiglio Daniele Longaroni, sindaco di Castel Viscardo; Valdimiro Orsini, consigliere comunale di Terni, Claudia Dionisi, consigliere Amelia, Federico Novelli, consigliere comunale di Narni; Sandro Spacasassi, vicesindaco di Calvi. Per il Centrodestra ‘Provincia libera’ eletti invece: Sergio Armillei, consigliere comunale di Terni; Leonardo Pimpinelli, consigliere comunale di Amelia; Monia Santini, consigliere comunale di Terni; Gianni Daniele, consigliere comunale di Narni; Orlando Masselli, consigliere comunale di Terni.

Filipponi. “Il centrosinistra mantiene la maggioranza nel consiglio provinciale di Terni”. Questo il dato che il numero uno dei dem a Palazzo Spada Francesco Filipponi, sottolinea. “Riteniamo questo – commenta – il primo grande risultato del commissario legista inviato a Terni. Come gruppo consigliare del Partito Democratico di Terni riteniamo di ringraziare i consiglieri e sindaci che hanno scelto la nostra lista Democratici, progressisti, e riformisti”.

Grimani e Silveri Il segretario comunale del Pd, senatore Leonardo Grimani e il segretario della Federazione provinciale Paolo Silveri esprimono grande soddisfazione per l’esito della tornata di elezioni provinciali che hanno visto il centro sinistra mantenere la maggioranza nell’assise di Palazzo Bazzani. “Ringraziamo – dicono Grimani e Silveri – i sindaci ed i consiglieri comunali che ci hanno dato ancora una volta fiducia e sottolineiamo come questo risultato sia avvenuto in un contesto politico molto difficile, vista soprattutto la composizione del consiglio comunale a Terni. I risultato ci dice inoltre che non soltanto abbiamo mantenuto e confermato i voti del centrosinistra ma abbiamo anche conquistato consensi nel campo avverso, come riconoscimento della nostra serietà e capacità amministrativa”.

Lattanzi “Il centrosinistra tiene a Terni come a Perugia e dimostra compattezza riconfermando la maggioranza nei due Consigli provinciali”. Lo afferma il presidente della Provincia, Giampiero Lattanzi, che commenta l’esito delle votazioni. “Un risultato – dice – che non era scontato e che ha però premiato la costanza, l’impegno, la serietà e la compattezza che abbiamo mostrato, Fattori che hanno tenuto insieme tutto il centrosinistra e che ci danno ancora la possibilità di amministrare nell’interesse dei cittadini. La flessione rispetto al passato in Provincia di Terni – osserva ancora – c’è stata ma il senso di responsabilità dei nostri sindaci e dei nostri consiglieri comunali ha permesso di fronteggiare l’avanzata di un centrodestra che ha mostrato palesemente i suoi limiti di coesione”.

Fratelli d’Italia. “Nella consultazione che si è svolta domenica 3 febbraio per il rinnovo del Consiglio Provinciale di Terni, la lista del centrodestra elegge cinque consiglieri e conquista la maggioranza dei voti espressi con la prospettiva di incrementare nelle prossime amministrative di maggio un consenso crescente che sarà frutto del libero voto degli elettori -Il Coordinamento di Fratelli d’Italia con la portavoce Provinciale Eleonora Pace così commenta l’esito della consultazione per il rinnovo dei dieci componenti il Consiglio Provinciale di Terni.- Fratelli d’Italia che con tenacia e serietà anche in questa circostanza ha lavorato per la vittoria dellacoalizione, esprime grande soddisfazione per il risultato ottenuto eleggendo il capogruppo in comune di Terni Orlando Masselli con un numero di consensi altissimo. Un’affermazione importante -conclude Eleonora Pace- che certifica un consenso crescente verso la nostra formazione politica e verso i nostri rappresentanti nelle istituzioni,che è il frutto della serietà, della determinazione e del lavoro quotidiano svolto nelle istituzioni e tra la gente”.

Eletti a Perugia  A Perugia con il 57,1% dei voti, la lista “Provincia Democratica Civica Riformista” ha prevalso su “Provincia Libera”, che ha ottenuto il 42,9%. Rispetto alla precedente composizione del Consiglio provinciale il centrosinistra passa da 9 a 7 seggi, mentre il centrodestra da 3 a 5. La composizione provvisoria è la seguente. Per Provincia Libera: Jacopo Barbarito (Giano dell’Umbria), Giovanni Andrea Lignani Marchesani (Città di Castello), Claudia Luciani (Perugia), Marcello Rigucci, Piero Sorcini (Perugia). Per Provincia Democratica Civica Riformista: Roberto Bertini (Marsciano), Erika Borghesi (Perugia), Stefano Ceccarelli (Gubbio), Gino Emili (Cascia), Federico Masciolini (Assisi), Letizia Michelini (Monte Santa Maria Tiberina), Sadro Pasquali (Passignano sul Trasimeno). La proclamazione ufficiale degli eletti è fissata per lunedì 4 febbraio alle ore 12 presso la sede centrale dell’ente (Sala Pagliacci). Soddisfatto il commento della senatrice di Forza Italia, Fiammetta Modena: “Congratulazioni alla squadra della lista Provincia libera, composta da esponenti di centrodestra e civici, per l’ottimo risultato”.

Terni A Terni, secondo i dati dell’ufficio elettorale, alle 20 ha votato il 69,3 per cento. Hanno espresso la loro preferenza 285 aventi diritto su un totale di 411. Alle 12, invece, l’affluenza nella sala Secci di Palazzo Bazzani, sede del consiglio provinciale, era del 37 per cento. Il dato è stato fornito dall’ufficio elettorale della Provincia.

Chi vota A scegliere i membri dei nuovi consigli (12 a Perugia e 10 a Terni) sono stati, come accade per i presidenti, 1.248 tra sindaci e consiglieri (831 quelli della Provincia di Perugia) e il voto è ponderato secondo le fasce di popolazione, con la selezione dei singoli consiglieri avviene invece sulla base del classico voto di preferenza.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere