CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Elezioni europee, il Pd umbro punta le sue carte sul ‘rosa’ e sceglie Camilla Laureti

EVIDENZA Foligno Spoleto Politica Extra

Elezioni europee, il Pd umbro punta le sue carte sul ‘rosa’ e sceglie Camilla Laureti

Pinocchio
Condividi

Camilla Laureti

PERUGIA – Dai piccoli tormentoni inesistenti, tipo la candidatura della presidente della Regione Marini, alle notizie che hanno gambe e braccia. E qualche barlume di logica che non fa mai male. La missione impossibile ma con acquisto di ‘crediti’ politici tocca a lei: a Camilla Laureti assessore alla Cultura con l’ex sindaco di Spoleto Fabrizio Cardarelli e oggi capogruppo in consiglio comunale della lista civica ‘Ora Spoleto’. Nel suo curriculum si ricorda anche la recente battaglia da candidato a sindaco della città Ducale con una sconfitta di misura,  appena 80 voti, contro l’alfiere del centrodestra Umberto De Augustinis. Sarà lei il candidato del Pd dell’Umbria alle elezioni europee di maggio. Nell’ultima assemblea regionale democrat, tanti sbadigli e qualche frase ad effetto, si è arrivati a questa scelta di fatto non formalizzata ufficialmente ma che di fatto è stata già messa nera su bianco. Salvo clamorosi ribaltoni che però al momento non sembrano alle viste. Ribaltoni che non sono rappresentati dal nome dell’ottimo sindaco di Narni e numero uno dell’Anci Francesco De Rebotti. La forsennata sponsorizzazione del parlamentare Walter Verini non è stata affatto un buon viatico.

Numeri Certo i numeri sono quelli che sono: i fasti renziani sono lontani e con il partito che viaggia intorno al 20% salire sul treno per Bruxelles, contando anche i candidati in corsa da Gualtieri a Sassoli, più che difficile sembra una vera e propria impresa. Ma qui subentra i discorso sui ‘crediti’ politici che verrebbero acquisiti da Laureti. Insomma, oggi giochi una partita politica di bandiera e domani magari puoi essere tenuta nel giusto conto su altri versanti. Di elezioni regionali in casa Pd nessuno parla ma dato che Laureti ha un ottimo rapporto sia con il segretario nazionale Nicola Zingaretti che con la presidente della Regione Marini (ma anche con il segretario regionale Bocci), tutto potrebbe succedere. Intanto, male che vada, si incassano ‘crediti’ politici che anche di questi tempi un peso continuano ad averlo.

 

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere