CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ed Sheeran: “Umbria ideale per crescere i figli, ho comprato casa. E il sisma…”

Cultura e Spettacolo Varie Extra Regione

Ed Sheeran: “Umbria ideale per crescere i figli, ho comprato casa. E il sisma…”

Redazione cultura
Condividi

ROMA- Un album, ” ÷ [Divide]” appena uscito e già primo in classifica in 102 paesi  nel mondo (ed ha già superato il milione e mezzo di copie in una sola settimana), che nel Regno Unito è diventato l’album più rapidamente al numero uno di sempre. “Shape of you”, il singolo di lancio è anch’esso primo in classifica in tutto il continente ma il suoi singoli orecchiabili spopolano da sempre e quest’anno, sempre in patria hanno battuto un altro record: 6 brani ai primi 6 posti, 14 nei primi 15. Tutte le canzoni dell’album su Spotify hanno raggiunto almeno 300 milioni di ascolti, su YouTube le canzoni hanno superato il miliardo di visualizzazioni: sommandole a quelle dei suoi lavori precedenti, il totale supera i 7 miliardi.

Numeri da capogiro per Ed Sheeran. Il cantautore britannico si appresta a cominciare il tour mondiale giovedì da Torino e per l’occasione ha parlato con i media italiani. E fa scoprire un lato inedito di sè, quello di amante dell’Umbria. E anche di nuovo abitante: “Ho comprato una casa in Umbria – dice  a La Stampa – quando c’è stato il terremoto ero lì e ho sentito la terra tremare anche se sono abbastanza distante da dove è successo il disastro. I miei genitori hanno passato la luna di miele in Italia e sono molto legato al vostro Paese, ci sono venuto spesso anche da piccolo”. Sugli altri quotidiani si scopre qualcosa in più: “Meglio l’Umbria della Toscana perchè lì ci sono troppi inglesi (Sheeran è britannico ndr) – C’è una vigna e appena l’ho vista ho deciso che dovevo comprare quel posto. Da voi ci sono storia, cultura, cibo,, vino incredibile e tanta bellezza. Cosa si può volere di più per un figlio? Non vedo l’ora di portarceli quando ne avrò, sarà bello magari imparare l’italiano assieme. Non sono il tipo da villa a Hollywood”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo