CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Economia, dopo un lungo tira e molla alla Nardi firmato il decreto per la cassa integrazione

Economia ed Imprese EVIDENZA Alta Umbria Extra

Economia, dopo un lungo tira e molla alla Nardi firmato il decreto per la cassa integrazione

Redazione economia
Condividi

Una protesta degli operai della Nardi

PERUGIA – E’ stato firmato venerdì 23 , il decreto ministeriale per l’ attivazione della cassa integrazione straordinaria alla Nardi di San Giustino. “Il ministro Poletti che sabato scorso al tavolo di Fiom, Fim e Uilm con i sindaci di San Giustino, Città di Castello e Citerna, aveva dichiarato che se non ci fossero state problematiche particolari avrebbe firmato a breve il decreto, ha rispettato la promessa fatta”, commentano i sindacati.

Pagamento La firma consentirà il pagamento a breve delle indennita’ ai lavoratori, che hanno ricevuto come ultimo pagamento un acconto di 500 (riferito alla mensilita’ di novembre) lo scorso 18/12/2017. “E’ evidente dunque – commentano i sindacati – che l’ attesa per l’ erogazione dell’ ammortizzatore sociale è molto grande”. Intanto, l’attività che è ripresa a decorrere dal 31/1/2018, dopo 23 giorni di sciopero consecutivi, è ancora ai minimi termini. Solo circa il 20% dei dipendenti è al lavoro e permangono, almeno fino ad oggi, le difficolta’ finanziarie per l’ acquisto delle materie prime.

Auspicio L’ amministratore delegato però – riferiscono ancora Fiom, Fim e Uilm – ha dichiarato che dai prossimi giorni alcuni problemi andranno a risolversi e l’attività crescerà gradualmente. “Il nostro auspicio – concludono i sindacati – è che nella vertenza possa intervenire un soggetto imprenditoriale che abbia le caratteristiche adatte a promuovere il rilancio produttivo della Nardi e la salvaguardia occupazionale per i circa 100 dipendenti ancora in essere nell’azienda”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere