CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Direzioni ostinate e contrarie per Gubbio DOC Fest

Eventi Cultura e Spettacolo Alta Umbria Extra Città

Direzioni ostinate e contrarie per Gubbio DOC Fest

Redazione cultura
Condividi

foto di David Brugnoni

GUBBIO – Torna dal 3 al 6 agosto, sotto il segno delle “Direzioni Ostinate e Contrarie”, il Gubbio DOC Fest, quarta edizione della manifestazione all’insegna della musica nata per celebrare la memoria di Riccardo Monacelli, giovane eugubino scomparso a vent’anni nel 2011. Novità di quest’anno sarà una sezione “Natura/Cultura” dedicata a vita, sapori e colori dell’appennino umbro-marchigiano e alla valorizzazione del territorio eugubino.

Protagonisti del palco eugubino saranno Enrico Ruggeri e i Decibel, Afterhours, i Fast Animals and Slow Kids, e Fuochi sulla collina, un evento omaggio a Ivan Graziani di e con Andrea Scanzi e Filippo Graziani e una serie di appuntamenti collaterali tra mostre fotografiche, proiezioni, incontri, degustazioni, un contest Instagram (in palio gli ingressi ai live) percorsi e una mostra mercato per raccontare vita, sapori e colori dell’Appennino umbro-marchigiano. Inoltre, per chi volesse entrare a far parte della famiglia del Gubbio DOC Fest, fino al 15 luglio c’è la possibilità di candidarsi come volontario (inviare curriculum vitae e una breve nota di presentazione a comunicazione@gubbiodocfest.com).

Uno sguardo al programma musicale – Concerto di apertura affidato ad Enrico Ruggeri e i suoi Decibel (Silvio Capeccia e Fulvio Muzio), che giovedì 3 agosto, alle 21.30, porteranno sul palco eugubino l’acclamato tour della reunion a 40 anni dai loro esordi. I pionieri del punk italiano proporranno i brani dal nuovo album, Noblesse Oblige, e un viaggio tra i pezzi più noti di una carriera fulminante che ha segnato la musica italiana degli ultimi decenni. Venerdì 4 agosto, sempre alle 21.30, sarà la volta di un rivoluzionario della musica tricolore: Andrea Scanzi che con Filippo Graziani presenterà il loro Fuochi sulla collina, spettacolo dedicato al genio di Ivan Graziani, il primo a far davvero dialogare rock e cantautorato, amato ancora tanto ma mai ricordato abbastanza. Nel segno di un nome di culto nella scena italiana è anche la serata di venerdì 5 agosto, quando alle 21.30 arriveranno in piazza Grande gli Afterhours. Manuel Agnelli e soci (Roberto Dell’Era, basso; Rodrigo D’Erasmo, violino; Xabier Iriondo, chitarre; Stefano Pilia, chitarre; Fabio Rondanini, batteria) sbarcano in Umbria per il loro tour estivo, un live che si annuncia potente e suggestivo per celebrare i primi trenta anni di attività del gruppo. Prima di loro, sul palco del Gubbio DOC Fest saliranno i Fast Animals and Slow Kids, amatissimi nuovi alfieri dell’alternative rock italiano, per l’unico concerto umbro del tour estivo di “Forse non è la felicità”. Ad aprire la serata, un dj set a cura di Rollover Staff.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere