CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Di Maio a Terni: “Via la politica dalle nomine della sanità”. Stoccata a Salvini

Terni Politica

Di Maio a Terni: “Via la politica dalle nomine della sanità”. Stoccata a Salvini

Redazione politica
Condividi

TERNI – Il vicepresidente del Consiglio e Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio, nella sua veste di capo politico del Movimento 5 Stelle, ha incontrato i militanti all’Hotel Garden, in vista della tornata elettorale.

Ast e Umbria Prima però si è soffermato con i cronisti a parlare di tematiche nazionali e locali: “L’Umbria è in una situazione complicata, è stata scossa dallo scandalo sanità: ho promesso di togliere alla politica la possibilità di nominare i vertici della sanità e lo faremo, c’è già una legge dell’onorevole Castellone è sarà discussa. Per quanto riguarda Terni, sto seguendo con attenzione la vicenda Ast, attraverso il Mise: dobbiamo tenere insieme la tutela della salute e quella del lavoro”.

Europa e fisco. Nel richiamare la necessità di nominare subito un ministro per gli Affari Europei, per trattare con Bruxelles, lancia una stoccata a Salvini: “Bisogna essere squadra, non pensare a quale intervista rilasciare. Dobbiamo pensare a come evitare la procedura di infrazione e ottenere i margini per abbassare le tasse” E sulla riforma fiscale: “Cominciamo a parlare di abbassamento delle tasse. Per me si può abbassare l’irpef, il cuneo fiscale per le imprese, togliamo i costi fissi dalle bollette, molte cose si possono rimodulare.  L’importante è lasciare più soldi possibili nelle tasche dei cittadini, sopratutto dei pensionati”

Temi locali. L’incontro, a porte chiuse, è servito per analizzare la tornata elettorale e prepararsi alle prossime, in particolare alle regionali. Da quello che è emerso, è stata valutata la possibile apertura ad alleanze con liste civiche e la nomina di coordinatori regionali, delegati a coordinare le candidature.