CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Di Maio a Terni fra Foro Boario e San Valentino: “Festa da valorizzare”

EVIDENZA Terni Politica Extra

Di Maio a Terni fra Foro Boario e San Valentino: “Festa da valorizzare”

Redazione
Condividi

Di Maio a Terni (foto Ansa)

TERNI – Tour elettorale per il ministro degli esteri Di Maio che a Terni si è recato prima al mercatino del Foro Boario e poi alla basilica di San Valentino che ospita le reliquie.

Festa da Valorizzare. Parlando della Festa del Santo ha detto: ” Mi piacerebbe che fosse valorizzata come merita, in alcune parti del mondo pensano che sia solo un evento commerciale. Invece è una festa legata alle tradizioni, mi piacerebbe portare qui i ministri degli esteri di tutto il mondo”.

Foro Boario. Poi ha incontrato gli esercenti del mercatino: “Mi hanno chiesto di non mettere multe su pos e carte di credito prima di aver abbassato le commissioni. Valuteremo”.

Sisma. Inolte è tornato sul decreto sisma:  “Finalmente come Governo abbiamo avuto il coraggio di fare un decreto legge sul terremoto che libera i cittadini dalle grinfie della burocrazia.  I soldi ci sono – ha detto Di Maio -, ci sono i poteri assegnati assegnati alle singole autorità ma le leggi dello Stato sono troppo complicate. Non si può gestire una situazione straordinaria con le leggi ordinarie. Abbiamo avuto il coraggio di fare questo decreto che tra l’altro continua a tenere la busta paga ‘pesante’ per le popolazioni terremotate. Nei prossimi giorni lavoreremo affinché il decreto possa essere migliorato ancora di più in Parlamento. Le leggi dello Stato  sono troppo complicate e le situazioni straordinarie come quella del terremoto non si gestiscono con leggi ordinarie”. Di Maio ricorda tra l’altro, in merito al tema tasse, che saranno garantite buste paga “pesanti” ai cittadini che vivono nelle zone terremotate. “Cittadini non più schiavi della burocrazia per accelerare la ricostruzione ed evitare lo spopolamento di aree bellissime”.

Di Maio è stato accolto dal sindaco di Terni Leonardo Latini. Ad accompagnare il ministro degli Esteri il vice ministro alle infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, il capogruppo M5S alla Camera Francesco D’Uva, il consigliere regionale Andrea Liberati, candidati ed esponenti del Movimento. Stasera incontro coi militanti e i cittadini alle 21 all’Hotel Garden.