CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Perugia, torna in libertà la maestra d’asilo accusata di aver maltrattato due bambine

Cronaca e Attualità Marsciano Todi Deruta Extra

Perugia, torna in libertà la maestra d’asilo accusata di aver maltrattato due bambine

Redazione
Condividi

La mensa di un asilo

PERUGIA – Revoca degli arresti domiciliari per la maestra d’asilo di una scuola di Deruta accusata la scorsa settimana di aver maltrattato alcune bambine, in particolare forzandole  a mangiare, anche con minacce. Il gip di Spoleto ha disposto il suo ritorno in libertà dopo che la dona ha chiesto scusa, e ha spiegato che non aveva alcuna intenzione di essere violenta con loro, sia attraverso una lettera inviata ai bambini sia rispondendo a tutte le domande formulate dal giudice.

Costretto La donna, secondo quanto emerge dall’ordinanza, avrebbe costretto le piccole “a consumare i pasti con modalità ‘particolari’ in una stanza diversa dalla mensa sotto continue pressioni e insistenze”. Le cimici hanno registrato frasi sconcertanti come “Se non apri la bocca ti ficco il cibo nel naso” e “Vai al tavolo, cammina, vai a mangiare che ti do due schiaffoni, smettila, chiudi questa bocca e non lo fare cadere perché veramente ti gonfio, Madonna, ti prendo ‘sti capelli guarda… te dò una rincassata, manda giù”. Stando alla testimonianza di una cuoca già dallo scorso anno scolastico si sarebbero ripetuti determinati comportamenti: la donna ricorda che una volta la maestra indagata aveva “costretto una bambina con la forza a ingoiare il cibo spingendoglielo in bocca con il dito tanto da farla vomitare”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere