CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Derby: Gnahorè irregolare, la Ternana fa ricorso. Il Perugia: “Noi sereni”. Tempi lunghi

Calcio Perugia Terni Sport Extra EVIDENZA2

Derby: Gnahorè irregolare, la Ternana fa ricorso. Il Perugia: “Noi sereni”. Tempi lunghi

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – La notizia è clamorosa: la Ternana fa ricorso dopo la sconfitta per 1-0 contro il Perugia nel derby. Motivo: il presunto – secondo la società rossoverde – tesseramento irregolare di Eddy Gnahorè da parte del Perugia. Tesseramento che tuttavia – vale sottolinearlo – è stato omologato dalla Figc e che quindi se fosse riconosciuto irregolare porterebbe ad una serie notevole di strascichi.

Il regolamento federale prevede infatti che un giocatore possa essere tesserato solo per  squadre nel corso dell’anno (ma  giocare in gare ufficiali di prima squadra solo per due di esse) e che al massimo può tornare nella stessa stagione in una delle tre  Gnahorè è stato tesserato inizialmente dal Carpi, poi è tornato al Napoli che ne detiene tuttora il cartellino. Da lì è passato in prestito al Crotone in prestito e poi al Perugia, sempre in prestito passando dal Napoli. Messa così sarebbero quattro le maglie vestite.

La Ternana ha affidato la difesa all’avvocato “che farà valere le ragioni della società in tutte le competenti sedi giudiziarie”, si legge nella nota del club rossoverde.

Per il club biancorosso invece tutto sarebbe regolare in quanto se il trasferimento in prestito dalla squadra di appartenenza viene effettuato lo stesso giorno non verrebbe conteggiato il passaggio dalla squadra proprietaria del cartellino e dunque non sarebbero conteggiati ritorni al Napoli e i trasferimenti del giocatore si fermerebbero a tre Carpi-(Napoli)-Crotone-(Napoli)-Perugia E’ da vedere cosa deciderà la Figc.

Il Perugia è difeso dall’avvocato Eduardo Chiacchio, che poco fa ha parlato ai microfoni di Fuoricampo di Umbria TV: ” Bisognerà preparare le memorie difensive e fare un buon lavoro. Le mie certezze derivano dai documenti che mi sono stati consegnati, ma il ricorso va affrontato seriamente e bisogna rispondere con risposte convincenti. A mio avviso il visto di esecutivita è elemento di fondamentale importanza. Non è decisivo, ci sono anche altri documenti decisivi che esporremo nelle sedi opportune. Il visto di esecutività viene rilasciato dalla Lega Professionisti. Quando una società lo riceve fa leva sul principio di affidamento.  La società deposita documenti all’ ufficio tesseramento della Lega, che controlla documenti e decide se rilasciare o meno il visto. A mio avviso il primo tesseramento di questa stagione è stato fatto con il Napoli, non mi faccia dire altro. A mio avviso fanno fede i documenti ufficiali forniti da Lega e Figc. Ciò non significa che non daremo al ricorso della Ternana il suo peso e la sua importanza. I dirigenti del Perugia, il personale amministrativo, il presidente Santopadre non avrebbero mai schierato in campo un giocatore se non avessero avuto la certezza assoluta di poterlo fare”,

Tempi lunghi. Il Perugia ha tre giorni per presentare controdeduzioni, la prossima settimana il giudice sportivo potrebbe esprimersi. Tra primo e terzo grado potrebbero passare 30-40 giorni

Precedente. In serie A fu tramutato in 0-3 a tavolino il 2-1 del Sassuolo quest’anno per l’irregolarità del tesseramento di Ragusa da parte del Sassuolo (ricorso emiliano contro il provvedimento poi respinto e 0-3 confermato), ma in questo caso si trattava di un problema burocratico, col tesseramento comunicato dopo la scadenza del termini.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere