CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Derby dell’Umbria, in 12 mila al “Curi”. Si rompe palo alla Nord, paura. Le foto dalla Curva

Calcio EVIDENZA Sport Extra

Derby dell’Umbria, in 12 mila al “Curi”. Si rompe palo alla Nord, paura. Le foto dalla Curva

Alessandro Minestrini
Condividi

La marea biancorossa in Curva Nord (foto Loris Cerquglini)

PERUGIA – L’attesa interminabile è finita. Le voci iniziano a scaldarsi, ci sarà da cantare tanto anche oggi. Undici grifoni in campo, che diventano in men che non si dica  10mila. Tutti uniti per affrontare insieme la sfida delle sfide, il derby dell’Umbria. Il grande fiume biancorosso è pronto a invadere in ogni ordine di posto il “Curi”. Perugia, i perugini – dal tifoso più accanito al simpatizzante – sono pronti ad assistere al grande spettacolo che oggi andrà in scena a Pian di Massiano. In giro già si capta l’aria della tenzone. C’è chi di buonora si è appostato fuori dei cancelli dello stadio.

La Curva Nord del Curi in attesa del fischio di inizio (foto Giacomo Landini)

La Curva Nord del Curi in attesa del fischio di inizio (foto Giacomo Landini)

Chi è innamorato del Grifo, come in tutte le belle storie d’amore, con piacere attende ore e ore prima che si palesi la persona desiderata. Sui social impazzano da giorni gli immancabili sfottò lanciati nei confronti dei cugini rossoverdi. Su gruppi e siti dedicati alle tifoserie, non manca l’appello disperato di coloro che sono lontani da Perugia o chi per un contrattempo ha dovuto lasciare la città proprio nel giorno più attesto, che chiedono informazioni su come seguire il match. “Con il rostro e con l’artiglio”, “Il derby non si gioca, si vince” sono diventati una sorta di mantra. Che s’indossino le sciarpe, che sventolino le bandiere, che s’innalzino i cori: inizia lo show.

Nessuna coreografia da parte dei tifosi della Nord, in protesta contro le restrizioni imposte per la sfida.  A proposito della Nord, prima della partita tanta paura per la rottura di un palo:sono dovuti intervenire i vigili del fuoco, ma si è rischiato l’incidente mortale.

Giungono intanto i primi dati relativi al numero dei tifosi presenti al “Curi”. Secondo Umbria Radio, a seguire il derby ci sarebbero 12 mila persone.

Al momento dell’entrata in campo delle due squadre, grande ovazione da parte delle tifoseria biancorossa nei confronti dei propri beniamini. Pelle d’oca al momento dell’inno, con 12mila voci che si uniscono in un sol coro. Poi al 33′ l’episodio tragico, che rovina tutto, con la morte del tifoso sugli spalti.

LEGGI: IL DERBY DELL’UMBRIA COMPIE 90 ANNI

(articolo in aggiornamento)

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere