CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Debutta MA Channel sul 216: “Saremo la voce di Terni, con un occhio all’Umbria”

Cronaca e Attualità Terni Cultura e Spettacolo

Debutta MA Channel sul 216: “Saremo la voce di Terni, con un occhio all’Umbria”

Emanuele Lombardini
Condividi

L'accensione del canale MA Channel

TERNI – Ore 20, il canale 216 del digitale terrestre si riaccende sulle note della musica jazz. Academy Jazz Club, con il concerto della Garage big band è il primo programma di MA Channel, la nuova televisione con base a Terni, ma su scala regionale che debutta questa sera dopo lunga gestazione. Un progetto innovativo della Musical Academy, la scuola di musica con sedi a Terni e Perugia che ha scelto di andare oltre il proprio core business e diventare la voce della città. Per fare questo ha utilizzato un canale, il 216 appunto, che si riaccende dopo diverse esperienze.

Sfida da vincere. Una tv che apre nell’anno in cui le tv – e purtroppo non soltanto loro – chiudono: “Siamo andati controcorrente- dice Barbara Cinaglia, giornalista di lungo corso, già voce e volto di Tele Umbriaviva, che della nuova testata è la direttrice responsabile-  con un progetto di pura follia. Ma avevamo una grande esigenza, quella di dare voce alla gente e soprattutto dare il nostro contributo per mostrare che Terni, nonostante tutto, non è ancora morta. C’è tanta Terni viva e lo dimostreremo.  Vogliamo dare spazio a ciò che funziona, perchè quello che non funziona lo sappiamo bene. Allo stesso tempo, vogliamo essere una piazza dove ci si possa incontrare e discutere dei problemi, possibilmente trovando soluzioni”.

Una sfida ambiziosa, nata dall’esperienza che Barbara Cinaglia, il direttore commerciale Fabrizio Tini e tanti altri hanno maturato nella Musical Academy: “Dove si canta, si balla e si fa teatro – dice la Cinaglia- ma dove scorrono anche tanti discorsi e dove si scoprono anche tante realtà sommerse che meritavano una visibilità”. Musica, arte, spettacolo, cultura e sport (“certo la Ternana, ma soprattutto quelli minori”), dunque, ma anche informazione che promettono essere “innovativa, con l’informazione tradizionale che incrocerà il web”. Un grandangolo su Terni che però guarda anche all’Umbria visto che il canale è visibile in tutta la regione: “Ci stiamo attrezzando per diventare una tv regionale a tutto tondo”, dicono. Giornalisti, operatori, tecnici, conduttori, rigorosamente ternani: “perchè vogliamo provare a far restare i giovani di talento qui, senza necessità che vadano all’estero”

E poi tante produzioni interne (realizzate nei teatri della Musical Academy) ed esterne e una serie di collaborazioni. La prima, già partita, con Radio Incontro, l’emittente che ha base in uno dei locali della scuola. Ma altre sono pronte a cominciare già dalle prossime settimane. L’accensione del canale è stato preceduto da uno show con momenti musicali e di arte varia degli allievi della scuola ed esibizioni sportive condotto da Gianluca Nasi, un altro dei volti dell’emittente: “Siamo qui per dimostrare che non è vero che a Terni non si fa mai nulla- ha spiegato sul palco- Daremo voce alla gente e a quelli che solitamente una voce e una telecamera non ce l’hanno”. La nave è salpata, il viaggio di MA Channel comincia.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo