CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Dalla Regione due milioni per favorire export e internazionalizzazione: il bando

Economia ed Imprese EVIDENZA Perugia Terni Extra

Dalla Regione due milioni per favorire export e internazionalizzazione: il bando

Redazione
Condividi
Un'impresa digitale
Un'impresa digitale

PERUGIA –  Serviranno a supportare i progetti di internazionalizzazione delle imprese e dei professionisti i due milioni di euro relativi al bando della Regione pubblicato nel Bollettino ufficiale del 7 agosto. Le risorse sono quelle del Fesr, cioè del Fondo europeo per lo sviluppo regionale, e sono destinate a favorire la realizzazione di progetti delle microimprese, piccole e medie imprese e professionisti (con sede in Umbria), che si presentano sui mercati internazionali con l’obiettivo di rafforzare la competitività, l’internazionalizzazione e la promozione dell’export attraverso azioni integrate che valorizzino le produzioni e il contesto regionale di provenienza. Le spese ammesse riguardano consulenze e attività di supporto specialistico all’internazionalizzazione, iniziative promozionali all’estero e partecipazione a fiere internazionali, attività finalizzate alla costituzione di partnership con imprese estere e altre attività. Il bando è «a sportello», quindi si procederà secondo l’ordine cronologico, e le domande potranno essere presentate fino al 28 febbraio 2020.

Regole I contributi sono concessi in regime «de minimis». Ciascun progetto se presentato dalla singola Pmi, potrà essere ammesso per un importo di spesa non inferiore a 50 mila euro e non superiore a 100 mila euro al netto dell’Iva. Se il progetto è presentato in forma aggregata, potrà essere ammesso per un importo di spesa non inferiore a 100 mila euro e non superiore a 200 mila euro al netto dell’Iva. Il contributo concesso è pari al 40% delle spese ammesse per i progetti presentati dalle singole imprese, con obbligo di rendicontare almeno il 70% della spesa ammessa. La percentuale sale al 50% delle spese ammesse per le aggregazioni, con obbligo di rendicontare almeno il 70% della spesa ammessa.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere