CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Cultura e prevenzione nella Giornata del Cuore ad Assisi

Cronaca e Attualità Assisi Extra Città

Cultura e prevenzione nella Giornata del Cuore ad Assisi

Redazione
Condividi

ASSISI – Si è svolta lo scorso giovedì, nell’ambito della “Settimana del Cuore” (11-19 febbraio) ad Assisi la Giornata del Cuore, organizzata presso il Convitto Nazionale Principe di Napoli durante cui l’associazione Cuor di Leone Onlus ha donato alla scuola un defibrillatore. La giornata, interamente dedicata alla prevenzione, ha visto svolgersi una conferenza sul tema “Stile di vita per un cuore giovane” a cui hanno partecipato cardiologi, nutrizionisti e medici di famiglia, con una grande ed entusiasta partecipazione dei ragazzi della scuola. Aprire il dibattito è spettato al Rettore del Convitto Annalisa Boni che ha sottolineato come la sua scuola sia sempre attenta a temi importanti riferiti alla salute dei ragazzi, come appunto la prevenzione cardiaca. A fare un focus sull’importanza dell’avere un corretto stile di vita per evitare di avere in futuro problemi cardiologici sono stati il cardiologo Gianfranco Alunni, la nutrizionista Claudia Ranucci e il dottor Paolo Scilipoti. Per il Comune di Assisi era presente l’assessore del Comune di Assisi alle Politiche Scolastiche ed Educativa, Claudia Maria Travicelli, che ha ribadito l’impegno del Comune a dotare la città del maggior numero di defibrillatori, in modo da garantire a tutti i visitatori e i cittadini di Assisi una maggiore sicurezza. È intervenuto anche il campione della nazionale di Pallacanestro Ecuador, Raul Andreas Cardenas che attualmente gioca con il Basta Basket, accompagnato dal suo allenatore Calisti Francesco. A chiudere la conferenza il presidente della Cuor di Leone Onlus, Quartilio Mosconi, che ha provveduto alla donazione del defibrillatore, benedetto da Don Cesare Provenzi. I ragazzi del convitto, infine, hanno partecipato attivamente ponendo varie domande mentre i bambini della scuola materna hanno omaggiato tutti i relatori con il fazzoletto simbolo della città di Assisi.

Grande soddisfazione da parte dell’Associazione Cuor di Leone, che ormai da diversi anni porta la cultura della prevenzione cardiaca nelle scuole umbre e che dallo scorso hanno si è prefissata l’obiettivo di dotare il maggior numero di scuole umbre di defibrillatori, strumenti medici importantissimi che potrebbero salvare la vita dei ragazzi in caso di attacco cardiaco, garantendo oltre che agli studenti, anche a tutto il personale scolastico una maggiore sicurezza all’interno della scuola.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere