CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Cucinelli parte forte nel 2018, 148 milioni di ricavi nel primo trimestre

Economia ed Imprese Extra EVIDENZA2

Cucinelli parte forte nel 2018, 148 milioni di ricavi nel primo trimestre

Redazione economia
Condividi

Brunello Cucinelli
PERUGIA –  Ricavi netti a 148,3 milioni di euro in crescita del 9,1% rispetto allo scorso anno, incremento delle vendite del 10,2% all’estero e del +4,4% in Italia. Sono alcuni dei dati del primo trimestre 2018 della Brunello Cucinelli spa, analizzati giovedì dal consiglio di amministrazione.

 

Crescita  “Siamo molto molto soddisfatti del lavoro in questa prima parte dell’anno – commenta il re del cachemire -, visti i sell out in corso della Primavera Estate 2018, in considerazione dell’ottima campagna vendite Autunno Inverno 2018 e analizzando l’alta qualità delle vendite, siamo a confermarvi le nostre attese per un anno in crescita a due cifre sia del fatturato che dei profitti. Grazie di cuore a tutti i nostri dipendenti – aggiunge – che con il loro operato ci aiutano a mettere in pratica quella tanto desiderata volontà di lavorare e vivere nel rispetto dell’”umana riservatezza”. La riservatezza tutela la nostra intimità; abbiamo bisogno di una riservatezza giusta, che armonizzi la nostra parte pubblica con quella privata e insieme giovino al nostro benessere”.

Numeri I ricavi netti al 31 marzo 2018 raggiungo 148,3 milioni di euro, incrementando del +9,1% a cambi correnti (+12,2% a cambi costanti) rispetto ai 136,02 milioni di euro al 31 marzo 2017. In aumento tutti i mercati, così come i canali distributivi, sia per quanto riguarda il Retail, il monomarca wholesale e il multimarca wholesale. Nel mercato italiano prosegue l’importante trend di crescita, con un fatturato in aumento del +4,4% e ricavi pari a 27,2 milioni. nel mercato europeo incremento pari al +14,9% delle vendite, che raggiungono i 48 milioni.

Paesi  In Nordamerica significativa crescita “high single digit” a cambi costanti, con vendite pari a 42,5 milioni di euro, in aumento del +2,2%. Nella Greater China prosegue il trend di forte aumento, con una crescita del 31,2%, sia pure rispetto a valori ancora limitati: le vendite raggiungono i 13,7 milioni di euro. Performance molto positive in tutti i mercati di riferimento, sia nella Cina Continentale che Hong Kong, Taiwan e Macao. Nel resto del mondo, infine, incremento del fatturato pari al +5,3%.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere