CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Coronavirus, sulla ripartenza Regione e sindacati mettono in piedi una cabina di regia

Economia ed Imprese Perugia Terni

Coronavirus, sulla ripartenza Regione e sindacati mettono in piedi una cabina di regia

Redazione economia
Condividi
Palazzo Donini, sede della Regione
Palazzo Donini, sede della Regione

PERUGIA – La luna di miele tra sindacati e Palazzo Donini continua. “Partirà a breve una ‘cabina di regia’ coordinata dalla Regione con le parti sociali, l’Università e la comunità scientifica, per arrivare all’obiettivo di un protocollo d’intesa per il riavvio graduale delle attività attualmente ferme, con il pieno coinvolgimento dei rappresentanti dei lavoratori per «contrattare l’organizzazione del lavoro azienda per azienda”. A darne notizia sono Cgil, Cisl e Uil dell’Umbria al termine di una videoconferenza fra i tre segretari regionali e la presidente Donatella Tesei. Vincenzo Sgalla, Angelo Manzotti e Claudio Bendini hanno detto no a “soluzioni diversificate tra regioni» e sì “a un forte coordinamento a livello nazionale per favorire una ripartenza in piena sicurezza, nei tempi e nelle modalità stabilite dalla legge”. Una impostazione, assicurano, condivisa dalla presidente Tesei.

Differenze I tre segretari hanno sottolineato nel corso dell’appuntamento che l’approccio “differenziato e a volte persino incoerente tra territori abbia ridotto l’efficacia delle azioni di contrasto alla diffusione del virus. Inoltre, l’interconnessione dei sistemi produttivi, delle filiere, dei distretti e dei servizi pubblici e privati ad essi collegati, rende impraticabile percorsi non coordinati a livello nazionale. Abbiamo pertanto condiviso con la presidente che il tema centrale in questo momento non sia il quando ripartire, ma il come – affermano i tre segretari – e su questo anche l’Umbria deve dare il suo contributo. È chiaro a tutti – concludono Sgalla, Manzotti e Bendini – che si aprirà una lunga fase di transizione e ‘convivenza’ con la presenza stessa del virus Covid-19. Una fase che andrà ‘governata’ con grande senso di responsabilità e con il pieno coinvolgimento di tutti gli attori sociali e istituzionali”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere