CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Coronavirus, stop a visita parenti nelle zone rosse e blocco delle regioni fino al 27 marzo. Altri 97 casi e 10 morti

EVIDENZA Extra

Coronavirus, stop a visita parenti nelle zone rosse e blocco delle regioni fino al 27 marzo. Altri 97 casi e 10 morti

Redazione
Condividi

PERUGIA – Stop ai movimenti fra regioni fino al 27 Marzo. Questa la decisione del primo consiglio dei Ministri operativo del Governo Draghi. Firmata la proroga di tutte le misure stabilite dall’ultimo Dpcm del Governo Conte, con in più una restrizione che riguarda le località in zona rossa e quindi nel caso dell’Umbria l’intera provincia di Perugia: è stata infatti abolita la deroga alla regola che limita gli spostamenti verso le abitazioni private a 2 adulti con in più solo i figli minori di 14 anni. I  residenti dei comuni in zona rossa, quindi dal 5 al 27 marzo non potranno in alcun modo spostarsi verso abitazioni private diverse dalla propria salvo che per comprovati motivi, corredati da autocertificazione.

In questo modo, il governo spera di poter riaprire le frontiere regionali per Pasqua. Sono consentiti gli spostamenti tra piccoli Comuni e quelli verso un’altra abitazione privata – per un massimo in due persone, con i figli minori di 14 anni, sempre nelle zone in zona gialla. Rimangono invariate alcune regole come quella del coprifuoco dopo le 22 e la norma sull’asporto di cibo dai ristoranti dopo le 18.

Il bollettino quotidiano. Il bollettino della Regione Umbria alla data di lunedì 22 febbraio segnala 97 nuovi casi nelle 24 ore a fronte di 1245 tamponi esaminati, per una percentuale di positivi pari al 7.79%. Un dato in caso ma come sempre succede ad inizio settimana. Le guarigioni sono state 161, ma si segnalano altri 10 morti, rispettivamente  a Bettona, Città della Pieve, Città di Castello, Gubbio, Perugia (3), San Giustino, Terni e Tuoro sul Trasimeno, per un totale che sale a 993. In base a tali numeri, gli attuali positivi al virus in Umbria sono 8.474 (-74). Dall’inizio dell’epidemia sono state riscontrate 43.089 positività (+97).

Ricoveri. A lunedì i positivi ricoverati nei nosocomi umbri sono 556 (+5) di cui 81 (-2) in terapia intensiva. Così i singoli ospedali: Perugia 152 ricoveri (+6) di cui 25 (+1) in intensiva; Terni 116 ricoveri (+4) di cui 25 (+1) in intensiva; Spoleto 66 ricoveri (-1) di cui 14 (-1) in intensiva; Città di Castello 57 ricoveri (-3) di cui 6 (-2) in intensiva; Pantalla 56 ricoveri (+1), nessuna intensiva; Foligno 55 ricoveri (invariato) di cui 11 (invariato) in intensiva; Branca 21 ricoveri (-1), nessuna intensiva (-1); ospedale da campo Perugia 17 ricoveri (-1), nessuna intensiva; Umbertide 14 ricoveri (invariato), nessuna intensiva; Trevi 2 ricoveri (invariato), nessuna intensiva. In isolamento fiduciario ci sono 11.424 persone (-168).

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere